Napoli-Juventus, sfida tra bomber: Mertens meglio di Higuain!

SSC Napoli v FC Torino - Serie A

Il big match tra Napoli e Juventus si avvicina ed è arrivato il momento di parlare della “sfida nella sfida” più attesa. All’angolo destro del ring troviamo Dries Mertens, bomber per caso del Napoli versione 2016/2017, mentre all’angolo sinistro Gonzalo Higuain, “core ‘ngrato” pronto a tornare nel capoluogo campano dopo il record della scorsa stagione. Proviamo a scoprire, analizzando i dati di questa prima parte di stagione, chi potrà essere l’uomo decisivo della partita in programma domenica sera al San Paolo (nei giorni scorsi avevamo messo a confronto anche Koulibaly contro BonucciHamsik contro Pjanic Insigne contro Dybala).

Napoli-Nizza amichevolePartiamo dai freddi numeri: Mertens ha segnato una rete in più di Gonzalo Higuain in campionato (20 in 26 presenze vs 19 in 29). Un risultato inimmaginabile ad inizio stagione, soprattutto considerando il ruolo dell’attaccante belga, impiegato spesso come alternativa a Lorenzo Insigne. L’infortunio di Milik ha però cambiato i piani e, probabilmente, la carriera di Mertens riscopertosi goleador implacabile. Anche la media gol è spaventosa: una rete ogni 90 minuti giocati. Di certo Higuain non rimane a guardare, con un gol siglato ogni 116 minuti. Una media “sporcata” dalle ultime quattro partite in cui il Pipita è rimasto a secco di reti: una notizia per l’uomo da 36 gol stagionali. La sensazione, confermata anche da questa stagione, è che il sistema creato da Sarri esalti al massimo le qualità dei propri attaccanti, mentre la Juventus ha dovuto faticare prima di trovare l’assetto giusto per il proprio bomber da 90 milioni. I gol, però, vanno anche in un certo senso “pesati” e, da un’analisi più approfondita, scopriamo come Higuain sia andato in rete in 14 partite diverse, mentre Mertens vede il numero scendere a 11 (avendo realizzato due triplette ed un “poker”). L’attaccante argentino risulta dunque essere più costante e decisivo nei match importanti. Giusto per fare qualche esempio, le sue reti sono state fondamentali per battere Fiorentina, Napoli, Torino e Roma.

Higuain2Passando poi alla media voto, Mertens batte il suo ex compagno di squadra (6,76 contro 6,47) anche grazie al maggiore coinvolgimento nel gioco della squadra. Dato che si deve attribuire alle caratteristiche profondamente diverse dei due attaccanti. Per quanto Higuain partecipi molto alla manovra offensiva, Mertens ha fornito due assist in più per i compagni (4 a 2) ed ha una precisione maggiore nei tiri verso la porta (62% contro il 59% dell’argentino). Confrontando il numero di reti con la quantità di tiri in porta, Higuain risulta essere in leggerissimo vantaggio (33% per il Pipita, 32% per il suo avversario). Il numero di dribbling eseguiti è nettamente a favore dell Folletto belga, che fa proprio della sua capacità di saltare l’uomo l’arma fondamentale (53 dribbling riusciti contro i 32 del suo collega). Mertens primeggia anche nella classifica dei passaggi riusciti (579 vs 547), pur con una precisione più bassa rispetto ad Higuain (75% contro 81%). Dove l’attaccante belga batte nettamente il suo avversario diretto è nel numero di ammonizioni (sei a zero) e nel numero di falli fatti (32 a 16), subendo però a sua volta il maggior numero di contatti (43 a 25).

Due attaccanti profondamente diversi. Sulla carta il rendimento in questa stagione di Mertens è praticamente imbattibile, come abbiamo visto confrontando le cifre dei due bomber. Sul campo, però, se dovessimo scommettere un euro sull’uomo partita di Napoli-Juventus, punteremmo su Gonzalo Higuain. Come all’andata, la regola del gol del grande ex potrebbe colpire ancora una volta. In un teatro caldo come il San Paolo, però, guai a sottovalutare il Napoli.

 

Leave a Reply