Sassuolo, dal Viareggio alla prima squadra: ecco chi può fare il salto

Sassuolo, Viareggio Cup
Il successo arriva dagli undici metri; potremmo definirlo così il percorso del Sassuolo che riscrive la sua storia dal dischetto. I ragazzi di Mandelli, infatti, dopo aver eliminato ai calci di rigore Fiorentina, Inter e Torino riservano lo stesso trattamento all’Empoli in finale. Per i neroverdi è il primo titolo primavera e festeggiano un successo che è un premio all’ottima gestione del settore giovanile guidato da Francesco Palmieri (dopo la buona avventura con il Parma si è trasferito al Sassuolo, portando il club al successo della Viareggio Cup). Ma chi sono i talenti più importanti della formazione neroverde? Andiamo a scoprirlo
ADJAPONG
Uno dei maggiori talenti del Sassuolo primavera è senza ombra di dubbio Adjapong, l’esterno offensivo già lanciata da Di Francesco in prima squadra. Il ragazzo, impegnato con l’Under 19 in Belgio, è tornato a disposizione di Mandelli ripagandolo con la rete del vantaggio nella finale contro l’Empoli. Il giovane talento è dotato di una buona velocità e può ricoprire tutta la fascia destra; ha ampi margini di crescita e nel 3-5-2 può diventare sicuramente uno degli esterni più interessanti della Seria A. Ha già segnato nel massimo campionato italiano (CagliariSassuolo 4-3)
SCAMACCA
Un altro talento di cui sicuramente sentiremo parlare è Gianluca Scamacca; l’attaccante, arrivato nel mercato di gennaio, è risultato decisivo sia in finale (sua la rete del due a due a dieci minuti dalla fine che ha consentito ai neroverdi di andare ai supplementari prima e ai rigori poi, dove ha segnato il penalty decisivo) sia per tutto il resto del torneo. Scamacca, infatti, nella sola fase ad eliminazione diretta a siglato tre reti, escludendo i goal dal dischetto, tutte decisive. Se non si perderà per strada diventerà uno degli attaccanti più interessanti del panorama europeo.
COSTA
Protagonista assoluto della vittoria del Sassuolo è, senza ombra di dubbio, Bryan Costa; il portiere diciottenne è stato fondamentale nelle due sfide con Inter e Torino, realizzando parate decisive per il percorso dei suoi. Reattivo tra i pali e bravo nelle uscite, Costa ha ampi margini di miglioramento che lo possono far diventare un grande portiere.
ABELLI 
Una squadra, per vincere, deve avere un ottimo centrocampista e il Sassuolo lo ha trovato in Federico Abelli. Mediano davanti la difesa, il giovane talento si è preso sulle spalle il centrocampo neroverde dimostrando una personalità non da poco. E’ sicuramente un giocatore da tenere d’ochio.
RAVANELLI
Costa in porta, Abelli a centrocampo, Scamacca in attacco e in difesa? Il leader della retroguardia neroverde è stato Luca Ravanelli. Sempre in anticipo sull’attaccante ha dimostrato una sicurezza notevole nel guidare un reparto che si è rivelato fondamentale per la vittoria finale. Può sicuramente fare molta strada sia al Sassuolo, sia in altre squadre.
Costa tra i pali, Ravanelli in difesa, Abelli a centrocampo più la coppia Adjapong-Scamacca sono stati la classica spina dorsale di una squadra che è riuscita a raggiungere un grande obiettivo. Cinque giocatori che possono avere un futuro luminoso grazie al torneo di Viareggio, trampolino di lancio per questi futuri campioni.
Per ricevere sul telefono tutte le news riguardo il Sassuolo, iscrivetevi al nostro canale telegram: telegram.me/SassuoloGoal24

Leave a Reply