Milan, Montella vuole De Rossi: un altro “caso Pirlo”? I rischi sono tanti, forse troppi

AS Roma's De Rossi reacts during their Italian Serie A soccer match against Palermo at the Olympic stadium in Rome

Nei giorni scorsi, TuttoSport ha riportato una clamorosa notizia che ricorda il passaggio dal Milan alla Juventus di Andrea Pirlo, dopo che il contratto del centrocampista con i rossoneri scadde: Vincenzo Montella, allenatore del Diavolo, avrebbe chiesto alla società l’ingaggio di Daniele De Rossi, storico mediano della Roma, che ha il contratto in scadenza proprio a giugno. Il rinnovo con i giallorossi non sembrerebbe arrivare e la stima che nutre il tecnico dei rossoneri nei confronti del nazionale italiano potrebbe risultare decisiva per un colpaccio a parametro zero. Sarebbe una mossa giusta quella del Milan?

De Rossi

I rischi sono sicuramente tanti. Pirlo era un regista puro e con le sue caratteristiche si può giocare ad alti livelli anche in un’età già avanzata e soprattutto si può giocare (quasi) da fermo. Le caratteristiche di De Rossi non gli permettono di poter fare quello che faceva l’ex Milan ed Inter con la maglia bianconera. Per quanto si è visto in questa stagione, la forma fisica c’è ancora. Ma, come spesso accade a quest’età (33 anni), il fisico potrebbe cedere da un momento all’altro e il rischio sarebbe quello di mettere sotto contratto (probabilmente anche c0n uno stipendio alto) un giocatore che è al tramonto della sua carriera.

1885738-39710600-2560-1440

I mediani, nella rosa che ha a disposizione Montella, non sono pochi: oltre a Montolivo (ultra trentenne anche lui) e Locatelli, in quella posizione possono giocare anche Kucka, Bertolacci, Fernandez e Poli. Senza dubbio, l’innesto in squadra di un giocatore carismatico come De Rossi poterebbe tanta esperienza e tanti muscoli davanti alla difesa, ma ciò vorrebbe dire cedere (o comunque far accomodare in panchina) Montolivo, il capitano del Milan. Anche Locatelli, giovane dalla grandi prospettive, risentirebbe (parlando di minutaggio) della presenza del romanista. In conculusione, mettere sotto contratto De Rossi sarebbe un grande rischio. Ma se Montella (che lo conosce molto bene dai tempi della Roma) lo ha chiesto alla società, avrà le sue buone motivazioni. Starà a lui inserirlo bene nella rosa rossonera.

Leave a Reply