Lazio-Roma 1-4, poker giallosso all’Olimpico. Decidono i cambi di Spalletti: report e pagelle

ROMA  LAZIO

Questo Lazio-Roma della 31° giornata di Serie A potrà anche essere il derby con meno romanità di sempre, ma comunque non sarà mai uno scontro povero di emozioni, nonostante i tanti stranieri in campo e l’assenza di bandiere che hanno scritto la storia di questo mitico confronto dello Stadio Olimpico di Roma.

La cronaca:

Derby particolare questo con lo stadio semi vuoto a causa delle barriere  in curva.Alle 15 in punto minuto di silenzio per la morte di Cesare Maldini.

Calcio d’inizio a favore della Roma che parte in attacco, infatti al 1′ guadagna il primo corner grazie a Salah e El Sharaawy che danno fastidio alla difesa; dopo appena un minuto primo calcio di punizione della partita a favore della Roma. Al 4′ Nainggolan strappa via il pallone ai difensori biancocelesti poi tentando il tiro trova una deviazione e regala il secondo calcio d’angolo, primi 5′ di partita in cui la Roma ha tenuto più il pallone. Grande azione nell’8′ di gioco con una ragnatela di passaggi  che mandano il romanista Digne  sul fondo del campo che però non riesce a crossare: terzo calcio d’angolo giallorosso. Al 14′ , dopo alcuni minuti di fraseggio romanista, il belga Nainggolan, che si è messo in luce più volte con alcuni interventi difensivi, tenta il tiro che  finisce largo, ma subito dopo al 15′ su ottimo cross di Digne, El Sharaawy di testa in mezzo all’area di rigore gira il pallone sul secondo palo spiazzando Marchetti e segnando il suo primo gol nel Derby di Roma. Al 22′ Pjanic, ispiratissimo, batte a sorpresa un calcio di punizione trovando El Sharaawi sul fondo che dalla sinistra non indirizza bene il cross per Salah. Lazio in difficoltà contro una Roma nettamente superiore in fase di aggressività: al 23′ Patric si fa soffiare il pallone da Perotti che punta il fondo e poi commette fallo prendendosi il primo giallo della partita, 3′ dopo altra ammonizione per la Lazio, in particolare per Candreva che, subito un fallo, protesta energicamente perchè chiedeva un giallo per Pjanic. Al 29′ ancora giallorossi con Nainggolan che su assist di Perotti, tenta il tiro dalla trequarti che finisce alto. Squadre stranamente allungate dopo 30′ di gioco con i biancocelesti che tentano di reagire senza però mettere in difficoltà gli ospiti che varie volte si è presentata in area di rigore avversaria sbagliando però l’ultimo passaggio. Al 35′ Biglia batte un calcio di punizione vicino al limite dell’area di rigore romanista che va fuori di poco, subito dopo Anderson salta un avversario poi, in area di rigore perde il pallone simulando il fallo e facendo ripartire la Roma con El Sharaawy che viene messo a terra da Biglia che guadagna un giallo. Grande occasione al 39′ grazie a Nainggolan che in mezzo all’area di rigore si riprende il pallone poi trova Pjanic sulla trequarti che, con un tiro a giro, battezza il secondo palo; subito dopo il belga della Roma si prende un cartellino giallo per intervento irregolare da dietro. Nainggolan migliore in campo finora: dopo aver ripreso una palla a centrocampo, si fa tutto il campo resistendo alle cariche degli avversari e, arrivato sul limite dell’area di rigore, tenta il tiro di sinistro che finisce alto di poco.
Finisce il primo tempo di Lazio-Roma sotto il segno dei giallorossi che al 15′ tempo  hanno segnato il gol del vantaggio grazie al colpo di testa di Stephan El Sharaawy.

Calcio d’inizio del secondo tempo che viene battuto dalla Lazio che attacca senza però riuscire a superare la difesa; al 3′ calcio d’angolo per la Roma che viene ribattuto, ma sulla ripartenza dei biancocelesti la formazione ospite riprende il pallone e in contropiede Digne, da posizione buona per il cross, tenta invece il tiro che viene deviato in extremis da Marchetti; calcio d’angolo che finirà dalle parti di Salah che al volo dalla trequarti tenta il tiro che finisce altissimo. Un minuto dopo Candreva tenta il tiro da posizione distanziata dalla porta di Szczesny: tiro che finisce alto. Al 7′ Salah raccoglie in mezzo all’area di rigore un cross teso di Florenzi che però di sinistro sbaglia clamorosamente spedendo il pallone alto. Al 10′ doppio cambio per la lazio che fa entrare Klose per uno spento MatriKeita Baldè per Candreva, subito dopo Rudiger atterra irregolarmente Anderson guadagnandosi il giallo; calcio di punizione che trova la deviazione di un giallorosso regalando così il primo corner biancoceleste. 3′ dopo Keita Baldè tenta il tiro da posizione defilata che trova la deviazione guadagnandosi così il secondo corner; Lazio che si espone avanti, non concretizza però il corner a causa di un fallo in attacco. Al 15′  cambio anche per la Roma: entra Dzeko al posto di El Sharaawy. Al 18′ palla persa irregolarmente da Nainggolan che viene ripresa però da Perotti che dalla distanza tenta il tiro che battezza il palo, spedendo così il pallone verso l’appena entrato Dzeko che a porta vuota non sbaglia: raddoppio della Roma e Hoedt ammonito  per l’intervento su Nainggolan. Al 22′  corner con occasione per la Lazio: Parolo di testa fa sponda e Hoedt da distanza ravvicinata prende il palo; successivamente, altra occasione per la Lazio, prima con Kaite Baldè che a tu per tu con il portiere viene fermato regolarmente da Manolas in scivolata, nel corner seguente grande confusione, poi Parolo in mezzo all’area di rigore si ritrova il pallone sulla testa, miracolo di Szczesny che devia il pallone sulla traversa; esce subito dopo Nainggolan per infortunio lasciando il posto a Falque. Al 26′ grande azione di Keita Baldè che salta un uomo poi dal fondo la mette tesa per Klose che maca la porta. Ammonito Cataldi per proteste. Al 30′ gol della Lazio grazie all’errore di Szczesny che esce male su un cross di Keita Baldè, Klose di testa fa sponda e Parolo a porta vuota segna l’ 1-2. 2′ dopo ancora Lazio con un corner, il pallone rimbalza sul corpo di Parolo contrastato da Keita, ma viene catturata dal portiere romanista. Al 35′ Spalletti decide di difendersi mettendo Zukanovic al posto di Salah, subito dopo , una serie di rimpalli, favorisce il corner per la Roma; Keita in mezzo all’area non riesce a raggiungere il pallone che finisce fuori dall’area dove c’è Florenzi che, al volo di destro, tira diagonalmente mettendo a segno un gol strepitoso. Al 39′ la Lazio prova a reagire conquistandosi due corner, il secondo dei quali molto pericoloso con il colpo di testa di Bisevac. Al 42′ Perotti svolge un’azione da solista portando il pallone sulla trequarti e di destro firma il gol dell’ 1-4. Al 49′ viene espulso Hoedt per intervento da ultimo uomo su Florenzi che in velocità l’aveva superato, era da espellere già dopo l’intervento su Nainggolan.

Finisce la partita 1-4 per la Roma che domina i cugini laziali. La Lazio sempre più in crisi.

Le pagelle:

Lazio (4-3-3): Marchetti 5 ; Braafheid 6,5, Hoedt 6,  Bisevac 5,5, Patric 5,5; Parolo 6,5, Biglia 6, Cataldi 5 (Djordjevic s.v.); Anderson 6, Matri 5 (Klose 6,5), Candreva 5,5 (Keita Baldè 7).
a disp: Djordjevic, Mauricio, Gentiletti, Guerrieri, Keita, Klose, Matosevic, Mauri, Onazi.
Allenatore: Stefano Pioli

Roma (4-3-3): Szczesny 6; Digne 7, Rudiger 6, Manolas 6,5, Florenzi 7; Nainggolan 7,5 (Falque 5), Keita 6,5, Pjanic ; El Sharaawy 7,5 (Dzeko 6,5) , Perotti 7,5 , Salah 5,5 (Zukanovic s.v.).
a disp: Castan, De Rossi, De Sanctis, Dzeko, Falque, Emerson, Maicon, Strootman, Torosidis, Totti, Ucan, Zukanovic.
Allenatore: Luciano Spalletti

Arbitro: Luca Banti

Leave a Reply