Roma, Pallotta: “Vorrei vedere Totti dirigente. Garcia usava sempre la stessa tattica”

Roma-Fiorentina

James Pallotta, il patron della Roma, in occasione degli Sloan Sports Analytics Conference di Boston ha parlato di Totti e della sua squadra: “Sono un grande fan dei dati analitici. Il problema con Garcia è che usava sempre la stessa tattica e non seguiva questi dati. Per fortuna Spalletti non è così, sono molto contento con quello che Luciano ha fatto fino ad ora. Parlando di dati, la Roma ha un team che si occupa di sviluppare e mantenere un grande database dei giocatori provenienti da tutti il mondo. Abbiamo molte statistiche che usiamo per valutare i giocatori che vengono presi in considerazione per l’acquisto. Quella di Totti è una situazione davvero difficile. Vorrei che entrasse a far parte del managemente ma lui preferirebbe continuare a giocare. Totti si è detto interessato all’idea di andare a giocare a Miami, che però non ha una squadra nell’MLS. Ma potrebbe essere interessato anche a trasferirsi a New York. Molte compagnie con cui abbiamo parlato volevano anche i naming right per lo stadio, e ora non abbiamo intenzione di unire le due cose. Iturbe? Non è adatto al nostro stile di gioco. Vorremmo avere più giocatori italiani nelle giovanili. Sono entusiasta di vedere alcuni dei ragazzi del settore giovanile in prima squadra. Abbiamo fatto un accordo con alcune università per quei ragazzi che non riescono a sfondare nel calcio professionale, in modo che abbiano un accesso sicuro all’università”.

Il presidente americano si dimostra molto diretto e sincero nelle sue interviste, mostrando in maniera limpida il suo parere dei fatti.

Leave a Reply