Juventus-Sassuolo 1-0, una magia di Dybala regala 3 punti ad Allegri: report e pagelle

Juventus - Roma

La Juventus batte 1-0 il Sassuolo nell’anticipo del venerdi, conquistando il 19° risultato utile consecutivo. I bianconeri si impongono allo Stadium grazie alla magia nel finale di primo tempo di Paulo Dybala (14° gol in campionato). Da segnalare il record di imbattibilità di Gianluigi Buffon (per quanto concerne la storia bianconera; superato stasera la leggenda Dino Zoff, ndr).

La cronaca:

Avvio di partita di marca Juventus con Dybala che scalda subito i guantoni di Consigli dopo appena 1 minuto, con il portiere del Sassuolo chiamato alla gran parata in angolo sul mancino al volo dell’attaccante bianconero. Al 18′ chance per Alex Sandro che, su una punizione di Dybala, stacca in solitaria sul secondo palo ma il suo colpo di testa è deviato in corner. Al 20′ la risposta del Sassuolo: sventagliata di Magnanelli per Vrsaljko che, di prima, mette il pallone in mezzo su cui si fionda l’accorrente Duncan che però colpisce male col sinistro, mettendo sul fondo. Al 23′ arriva il primo cartellino giallo del match: Duncan viene ammonito per un fallo di mano. Al 26′ la Juventus getta al vento una grandissima occasione: Mandzukic pesca Dybala, l’argentino è in posizione defilata in area di rigore ma riesce a mettere dentro il pallone ma Khedira a porta vuota calcia fuori. Al 36′ Juventus in vantaggio: Cuadrado tiene palla e serve Dybala che da fuori area calcia a giro sul secondo palo, con il pallone che tocca il legno ed entra a Consigli battuto. Al 41′ giallo anche per Sansone (decisamente severo, ndr) per aver fermato Cuadrado con una trattenuta. Al 42′ il Sassuolo prova a farsi vedere con il sinistro, da fuori, di Falcinelli che si spenge però alto sopra la traversa di Gigi Buffon. Finisce 1-0 il primo tempo allo Stadium, con la Juventus in pieno controllo del match.

Il secondo tempo inizia con la Juventus che prova a chiudere subito il match senza tuttavia impensierire Consigli. Al 55′ terzo giallo per gli ospiti, stavolta l’arbitro Celi punisce Vrsaljko per un fallo inutile a metà campo. Al 56′ Sansone parte in slalom saltando un paio di uomini e in area scarica per Politano il cui tiro viene però respinto dalla retroguardia bianconera. Al 67′ Gianluigi Buffon batte il record di imbattibilità, della Juventus, che era di Dino Zoff (1972, ndr), trovandosi al 2 posto all-time alle spalle del solo Sebastiano Rossi. Al 69′ primo cambio nel Sassuolo con Pellegrini che prende il posto di uno spento Biondini. Al 70′ padroni di casa vicinissimi al colpo del 2-0 con Dybala che mette in mezzo ma prima Khedira (che non riesce a tirare) e poi Cuadrado (tiro respinto da un difensore) non riescono a chiudere il match. Al 72′ risponde Allegri che inserisce Pogba al posto di Khedira. Al 75′ Buffon respinge un bel destro da fuori di Sansone (l’unico nel Sassuolo ad essere pericoloso nel corso del match, ndr). Al 77′ Cuadrado, in area, scarica per il neo entrato Pogba ma Consigli dice no. Al 78′ dentro Trotta per uno stanchissimo Falcinelli. Spazio anche per Morata all’80’ che prende il posto del match-winner Paulo Dybala. All’86’ giocata personale di Morata che in area semina Antei e calcia in porta, con Consigli che devia in angolo. All’87’ è Sansone che sfiora il clamoroso pareggio calciando da fuori area, dopo aver seminato Barzagli, calcia in porta impensierendo Buffon che respinge come può prima di bloccare in due tempi. Doppio cambio all’89′: il Sassuolo cambia Politano a cui subentra il giovanissimo Adjapong, mentre nella Juventus entra Lichsteiner al posto di Mandzukic (dolorante all’inguine).

Vince la Juventus grazie ad un lampo del suo fuoriclasse ma il Sassuolo merita una nota d’onore vista la grande partita e il finale arrembante nonostante le grandi assenze.

Le pagelle:

Juventus (3-5-2): Buffon 6.5; Rugani 6, Barzagli 6.5, Bonucci 6.5; Alex Sandro 6.5, Asamoah 5.5, Khedira 5.5 (dal 72′ Pogba 6), Marchisio 6.5, Cuadrado 6.5; Dybala 7 (dal 80′ Morata 6), Mandzukic 6.5 (dal 89′ Lichsteiner s.v). Allenatore: Allegri 6.5

Sassuolo (4-3-3): Consigli 6.5; Vrsaljko 5.5, Antei 6.5, Acerbi 5.5, Peluso 6; Magnanelli 6, Biondini 5.5 (dal 69′ Pellegrini 6), Duncan 5.5; Sansone 5.5, Politano 5.5 (dal 89′ Adjapong s.v.), Falcinelli 5.5 (dal 78′ Trotta 5.5). Allenatore: Di Francesco 6

Arbitro: sig. Celi 5

 

Leave a Reply