Verona-Atalanta 2-1, le dichiarazioni dei protagonisti

1714278-36283944-2560-1440

Ecco le dichiarazioni dei protagonisti di Verona-Atalanta, gara valida per la 23^ giornata del campionato di Serie A:

Del Neri (Verona):”Una sofferenza giocare buone partite e non portare a casa il risultato. Questa vittoria ci dà morale perchè ci dà anche fiducia di quello che stiamo facendo ed è anche giusto che i giocatori assaporino questo. Poi pensiamo a due partite importanti che servono a darci anche quella forza e voglia di poter dire che siamo anche noi ancora in corsa per quello che si ritiene da molti un miracolo, ma non da noi. Ci sono tanti punti a disposizione e gli scontri diretti. Adesso dobbiamo prendere fiducia da questi punti anche per aver battuto una squadra di spessore, costruita bene, molto attenta ed oggi abbiamo sfatato un tabù importante che è quello di vincere in casa. I nuovi arrivi? Abbiamo cercato di prendere giocatori che potevano servire al caso nostro, giocatori che hanno attitudini d’attacco e che hanno caratteristiche importante. La qualità dei giocatori è indubbia, quindi siamo migliorati con l’inserimento di Emanuelson e di Gilberto“.

Pazzini (Verona):La vittoria ci dà morale e ci fa lavorare meglio, la squadra non ha mai mollato e una vittoria ci voleva tanto. I tifosi sono fantastici e non è facile sostenere una squadra che non vince mai, siamo contenti per loro. Non guardiamo la classifica, resta brutta ma giochiamo partita dopo partita

Siligardi (Verona):Vincere di nuovo è una bella sensazione, ci sono sempre state le prestazioni ma ci è sempre girata male. Andiamo avanti adesso e cerchiamo di fare ancora meglio, per la squadra è una bella iniezione di fiducia. Sul gol sono stato aiutato dalla fortuna, un gol in Serie A è un motivo d’orgoglio e lo dedico alla mia famiglia e al mio bambino che sta nascendo

Reja (Atalanta):Abbiamo messo in campo la squadra che a mio avviso poteva fare più male al Verona. Resta il rammarico di come è arrivato il primo gol e l’espulsione, poi in inferiorità numerica abbiamo creato più di qualche occasione da gol, ma sembrava che nessuno volesse buttare dentro questa palla: non mi aspettavo questa sconfitta“.

Leave a Reply