Napoli corsaro a Verona, finisce 0-2 al Bentegodi

Napoli - Hellas Verona

Con fatica e sudore, il Napoli di Sarri riesce a superare l’esame del Bentegodi, trascinato dai gol della coppia InsigneHiguain che fissano il risultato sullo 0-2. Il solo Pazzini la davanti non basta per pungere un Napoli solido e organizzato su tutta la linea, pur avendo giocato una prima frazione di gioco a ritmi molto bassi e cambiando decisamente rotta durante la ripresa. Primo posto in solitaria per la banda di Sarri, in attesa dei risultati di Inter e Fiorentina, dando un segnale alle due capoliste e prenotandosi come vera pretendente allo scudetto, dopo il pareggio di ieri della Roma, ma occhio alla Juventus in rimonta.

Partita che inizia con 5 minuti di ritardo viso il buco anomalo sulla porta dell’estremo difensore dell’Hellas Verona, Rafael, il Napoli prova a rendersi pericoloso con Hamsik che servito ottimamente da Callejon, calcia di destro trovando pronto il portiere brasiliano del Verona. Gli scaligeri si difendono bene, concedendo pochi spazi e affacciandosi in avanti con rapidi contropiedi. Primi venti minuti a ritmi blandi, causato anche dall’approccio difensivo del Verona e dalla scarsa capacità degli azzurri di affacciarsi nella meta campo avversaria. Al 18′ minuto, il pipita Higuain viene servito da una sponda del capitano Hamsik, destro al volo e palla che manca di poco il bersaglio. Sempre i soliti Higuain e Hamsik ad accendere gli animi della partita, ma senza trovare però la via del gol. Sprazzi di gioco invece del Verona che non riesce a ripartire in maniera ottimale con il solo Pazzini chiuso dalle ottime chiusure del difensore rumeno Chiriches. Si chiude un primo tempo piuttosto noioso. Verona che ha praticamente rinunciato a giocare, Napoli che fatica a trovare spiragli nella difesa dei padroni di casa. Nella ripresa, dopo appena 3 minuti di gioco, Albertazzi è costretto ad uscire per un guaio muscolare, al suo posto c’è Helander. La partita stenta a decollare e i giocatori si innervosiscono sempre di più, come dimostrano le scintille tre i due laterali Pisano ed Hysaj che si beccano entrambi un cartellino giallo. Il nervosismo in campo non porta ad una concretezza nel gioco delle due compagini, anzi, riescono a rimediare altre due ammonizioni, una per Jankovic e l’altra per Insigne. Al 68′ minuto esce dunque Callejon, non al top della forma, per far spazio ad Omar El Kaddouri. Sarà stato il cambio o la fortuna, ma la 69′ il Napoli riesce a passare in vantaggio con il gol di Insigne che sfrutta un ootimo assist del solito Hamsik, La partita finalmente si accende e le due squadre si allungano ma il Verona non riesce a pungere e subisce il raddoppio da parte del pipita Higuain. Questa volta e Insigne che serve al centro dell’area il bomber argentino che fredda Rafael. Il verona non prova neanche più a giocare e congela il risultato sullo 0-2, con il Napoli che sfiora anche il terzo gol.

Leave a Reply