Torino, la conferenza stampa di Sinisa Mihajovic (LIVE)

Torino 13-08-2016Coppa Italia TIM CupTorino vs Pro Vercelli

Il tecnico del Torino, Sinisa Mihajlovic, parlerà alle 0re 11.00 in conferenza stampa alla vigilia del match con il Chievo. Seguite la diretta LIVE con RadioGoal24 aggiornando la pagina con F5!

Sul Chievo:

Domani proveremo a riprenderci ciò che abbiamo perso col Crotone. Il Chievo è una squadra organizzata che fa giocare male le avversarie. Vengono da 4 sconfitte, faranno di tutto per vincere ma anche noi lo vogliamo. In questa stagione, che ha numeri superiori rispetto allo scorso anno, abbiamo molti rimpianti. Abbiamo concretizzato meno di quanto creato e spesso ci hanno punito alla prima occasione. Nelle ultime tre partite abbiamo creato 30 azioni da gol e ne abbiamo segnati solo 5, i nostri avversari hanno segnato gli stessi gol con la metà delle occasioni. Penso ai rigori sbagliati, alle occasioni perse contro le ultime della classifica. A questo punto della stagione potevamo avere 10 punti in più, ma così non è stato per errori nostri”.

Sul modulo del Chievo:

Loro giocano col 4-3-1-2, sono una squadra compatta che cerca sempre di scalare in avanti. Noi faremo la nostra gara come sempre. La mia squadra ha mentalità offensiva, spesso ci troviamo a giocare gli uno contro uno dietro. In generale giochiamo sempre per vincere”.

Su Avelar:

Ha recuperato, se va tutto bene domani dovrebbe partire dall’inizio. Anche perché voglio capire se poter contare su di lui oppure no per il prossimo anno”.

Sul modulo:

Possiamo cambiare molti sistemi all’interno della partita. In questi giorni ne abbiamo provati 3 di moduli, vedremo con quale partiremo e con quale finiremo. I giocatori sapranno comunque cosa fare in ogni situazione”.

Su Boye:

E’ disponibile, potrebbe partire dall’inizio oppure no”.

Sui giocatori buoni anche per l’anno prossimo:

Alcuni mi hanno confermato di poter puntarere su di loro, altri mi hanno confermato di non poter puntare su di loro e altri devono ancora dimostrare”.

Sul futuro di Belotti:

Ci sono tante cose da considerare. E’ un giocatore fondamentale per noi, sarebbe bello che vincesse la classifica cannonieri e riuscisse a battere il record di Mazzola. Per me comunque va sempre prima la squadra. Se dovesse andarsene sarà dura da rimpiazzare, visto il Belotti di quest’anno. Non ci ho parlato, ma se dovesse rimanere dovrebbe farlo con la testa giusta. Lui deve solo restare concentrato sui suoi gol e sull’aiutare la squadra, poi si parlerà di tutto. Io spero che il Gallo resti con noi, almeno fin quando ci sarà io. Ma non so quanto resterà lui e quanto resterò io. Non sarà semplice neanche per lui: mi metto nei suoi panni, ho 23 anni, posso vincere la classifica cannonieri e tutta Italia parla di me. Magari arriva una squadra che gli offre 5-6 milioni all’anno per 5 anni, cioè 30 milioni… Magari però resta, magari ripete la stessa stagione dell’anno scorso, magari si fa male… Sono tante le cose da tenere in considerazione. Nella testa di un giocatore entrano tanti pensieri, non è semplice rimanere concentrati. Per questo dico che se dovesse rimanere, dovrebbe farlo solo con la testa giusta. A me sono successe cose simili. Non è solo una questione di soldi: io ho avuto offerte dalla Cina, mi davano un sacco di soldi e ho detto di no. Io però faccio l’allenatore, in Cina posso andarci anche fra qualche anno. Là ti danno i soldi ma non c’è quello che piace a me. Sono comunque scelte difficili, uno deve valutare tutto, compresi soldi e famiglia. In ogni caso è una decisione personale, non può avere il rimpianto di aver scelto per il consiglio di qualcuno. La gente dovrà comunque capire la sua scelta. Noi vogliamo che lui resti e lui vuol rimanere, di questo sono sicuro, ma purtroppo penso che arriveranno offerte e quindi dovrà pensarci”.

Per ricevere sul telefono tutte le news riguardo il Torino, iscrivetevi al nostro canale telegram: telegram.me/TorinoGoal24

Leave a Reply