Pescara, la conferenza stampa di Zdenek Zeman

20170216130222-zeman_pescara

Alla vigilia del match con l’Empoli, in programma domani alle ore 15.00, Zdenek Zeman è intervenuto in conferenza stampa. Ecco le parole del tecnico del Pescara:

“Dobbiamo imporre il nostro gioco, l’Empoli è in crisi, la loro formazione non la conosco ma a noi non interessa. Loro con la Roma hanno fatto una buona partita, li ho visti bene, è vero che i risultati non ci sono ma non li ho visti male. La squadra se la può giocare, spero abbia voglia e riesca a giocare il nostro calcio. Prima dobbiamo vincere a Empoli, poi possiamo parlare di salvezza. Penso sia la partita più importante, non siamo riusciti a fare risultato col Chievo e la Sampdoria e lì potevamo riaprirla prima. L’Empoli vorrà vincere, magari visto che noi siamo ultimi penseranno che sia facile, credo che ci proveranno. Sono ben organizzati da anni, avanti hanno qualità e giocatori esperti. Il ritmo conta, ma se vogliamo giocare devono permettertelo anche gli avversari e spero di riuscire a farli stancare”.

Sulle condizioni di Bahebeck e sulla formazione:

“Bahebeck è convocato, può giocare. Se saremo gli stessi della gara col Milan vedremo. Verre si sta impegnando. A parte Muntari la squadra corre, ma il mediano non deve farlo, deve mantenere la lucidità. Coulibaly è un giovane senza esperienza ma con talento, serve la voglia di migliorarsi e lavorare, lui cerca di seguire. Serve tempo per diventare un giocatore importante. Non guardo l’esperienza ma chi sta meglio. Io ho giocatori di talento, bisogna però essere al servizio della squadra. Muric ad esempio ha molto talento, ma è ancora qualità individuale”.

One Comment

Leave a Reply