Roma, Totti: un direttore sportivo diverso dagli altri

FBL-ITA-SERIEA-ROMA-LAZIO

Il futuro della Roma è incerto; Manolas, Nainngolan, Strootman e Salah resteranno in giallorosso? Spalletti sarà ancora l’allenatore della Roma o bisognerà iniziare un nuovo ciclo? E come direttore sportivo, chi coprirà questo ruolo? Domande a cui solo il tempo può dare una risposta; ma se per tecnico e giocatori il dubbio sembra destinato a durare ancora per molto, la domanda su chi sarà il nuovo ds potrebbe avere a breve una risposta. Il desiderio a Trigoria ha un volto ben preciso: si tratta di Monchi, direttore sportivo del Siviglia che ormai è in un rottura con il club spagnolo. Molto abile nel scegliere i giovani da portare in prima squadra, Monchi è famoso anche per aver acquistato giocatori molto importanti come Dani Alves, Luis Fabiano, Julio Baptista, Alvaro Negredo e Federico Fazio (acquistato l’estate scorsa proprio dalla Roma). Per una squadra che vuole tornare a vincere, spezzando l’era della Juventus, servono persone come Monchi; ma se non dovesse arrivare? Su uno dei direttori sportivi più importanti del panorama calcistico, infatti, sembra esserci l’interesse del Real Madrid. A questo punto chi sceglierebbe la Roma? La suggestione è di quelle forti, di quelle che fanno battere il cuore. Il presidente James Pallotta sembra aver individuato in Francesco Totti il possibile nuovo direttore sportivo giallorosso; il capitano della Roma, eterna bandiera di un popolo, potrebbe in pochissimo tempo passare dal campo alla scrivania. Ma Totti che direttore sportivo sarebbe? Sicuramente un d.s. diverso perché a differenza di molti altri lavorerebbe per la squadra che ha sempre amato e difeso sui campi da calcio. La sua esperienza a livello calcistico sarebbe sicuramente utile nelle varie campagne acquisti; ma è proprio in sede di mercato che, la sua voglia di portare a Trigoria i giocatori migliori, lo porterebbe a scontrarsi con le esigenze economiche del club. A livello comunicativo Totti è uno che parla poco ma quando lo fa si fa sentire perciò occhio anche a questo aspetto perché da direttore sportivo potrebbe fare più rumore di molti altri. A livello di immagine sarebbe il massimo per la Roma visto l’importanza di Totti nella capitale. Inoltre conosce alla perfezione l’ambiente di romano e saprebbe rapportarsi al meglio con stampa e giornalisti. Ma l’attuale capitano della Roma sarebbe pronto a fare l’immediato salto di qualità, passando dal campo alla scrivania? Questo sicuramente è il dubbio più grande ma Totti, in tutta la sua carriera, ha dimostrato di poter superare ogni ostacolo e qualsiasi difficoltà.

Per ricevere sul telefono tutte le news riguardo la Roma, iscrivetevi al nostro canale telegram: telegram.me/RomaGoal24

Leave a Reply