#ApprofondimentoRG24 – Genoa, sulla strada per l’Europa!

29-10-2014 Genoa - Juventus Serie A Tim 2014/2015

Quando siamo giunti quasi all’ottava giornata di campionato RadioGoal24 offre una giusta analisi di  una delle squadre che hanno sorpreso di più fino ad adesso: il Genoa.

Posizionato in ottava posizione con 11 punti e con un parziale che indica 3 vittorie, 3 pareggi ed una sconfitta, la squadra rossoblù è riuscita a sorprendere ed a convincere per il suo gioco dinamico, aggressivo e mai scontato.
Grazie a chi? Prima di tutto ai giocatori e sopratutto gli innesti estivi, tra cui OcamposSimeone JrGentiletti; ma sopratutto a Ivan Juric, tecnico croato emergente dal campionato cadetto.
Ciò che da una marcia in più alla squadra di Genova è proprio la mentalità arrabbiata di chi ha voglia di sedersi al tavolo dei grandi con prepotenza e, allo stesso tempo, umiltà.

Juric-e1467133085402

Juric è alla prima stagione sulla panchina rossoblù

Partiamo dalla squadra che scende in campo abitualmente con il solito Perin tra i pali che è tornato in gran forma dopo il grave infortunio della scorsa stagione e Lamanna che l’ ha sostituito per ben tre volte facendosi trovare sempre pronto.
Guardando la difesa a tre di cui dispone il croato, occhio a Gentiletti, ex Lazio ed in cerca di risollevare la sua carriera dopo l’opaca esperienza alla capitale, e Burdisso, ex Roma e colonna portante del trio arretrato nonostante la sua età avanzata. Questi ultimi due, insieme ad Izzo, ex Napoli, compongono uno delle difese più rocciose di questo inizio stagione.
Molti giovani hanno trovato spazio nel centrocampo genoano, vedi il solito Laxalt e Ntcham, ma comunque si regge su solide basi grazie all’esperienza di giocatori come RinconRigoni ed alla qualità di Miguel Veloso. Grande sorpresa è senz’altro Lazovic, esterno a tutto campo proveniente dalla Stella Rossa.
L’arma più efficace dei rossoblù è senz’altro l’attacco, composto da Pavoletti, il bomber del team  in recupero da un infortunio alla coscia, e Simeone Jr, figlio del ben più famoso allenatore dell’Atletico Madrid.
Quest’ultimo è la rappresentazione del Genoa di Ivan Juric: aggressivo, energico ed intelligente, come il padre. Il giovane classe ’95 è pervaso da una grande rabbia agonistica e da il desiderio di superare il padre.

L’uomo da analizzare però è colui che guida questo team: il tecnico Juric ha allenato le giovanili di questo club e, considerato immaturo per guidare una squadra di Serie A, ha fatto tanta gavetta nelle serie minori fino a stupire sulla panchina del Crotone piazzandosi in seconda posizione e conquistando la promozione.
Ora il tecnico 41enne è riuscito a raggiungere una panchina del calcio che conta, ma è solo l’inizio.
Il prossimo obbiettivo è fare il grande salto in Europa e continuando così il sogno non sembrerebbe così impossibile.

Leave a Reply