Atalanta, Gasperini nel post partita: “Soddisfatto della vittoria. Gomez? Abbiamo bisogno di lui”

Gasperini

Ai microfoni di Sky Sport 24, al termine di Crotone-Atalanta, terminata 3-1 in favore della squadra bergamasca, è intervenuto Gian Piero Gasperini. Ecco le sue parole dopo la bella vittoria dell’Adriatico che ha allontanato le voci di un suo possibile esonero: “Io soddisfatto lo ero anche l’altra sera, quando abbiamo perso nel finale con un calcio piazzato a due minuti dalla fine. Però magari quando si perde si vedono le cose diversamente. La reazione c’era stata già col Palermo, stasera è stata coronata dal risultato. Si parla degli attaccanti che fanno fatica, Petagna segna sempre. Serve un po’ di rodaggio, questa sera al di là dei gol e delle opportunità create Petagna ha fatto una partita importante. Si è sbloccato Gomez. Quanto è importante per voi? Il Papu per noi è il calciatore di maggior qualità, ne abbiamo bisogno sempre al meglio. Penso che sia un’iniezione di fiducia, c’era andato già vicino, questo può aiutarlo ad avere più fortuna in zona gol. Qual è il suo ruolo ideale? Come tutti i calciatori bravi può fare più di un ruolo. Può fare l’esterno, per me anche meglio in una posizione più accentrata come stasera. Sono arrivati complimenti da piazza a società. Sì, anche se oggi c’è una bella vittoria da festeggiare. Domani si ragionerà anche meglio, è stata una settimana pesante. A volte si confondono errori grossolani con confusione tattica, è una situazione che a Bergamo è stata pesante, la chiariremo. Si riferisce alla società? No, no, in generale. Anche con la società, per noi è importante avere una condivisione di vedute. Come si gestisce un parco attaccanti del genere? Petagna aveva già fatto gol con la Lazio, un parco attaccanti così importante a livello numerico fa correre il rischio di perdere tempo per trovare la situazione migliore. Poi penso che sia il campo a parlare più di tutte le altre, magari in futuro potranno cambiare le gerarchie. Le gerarchie in porta? Ci sono bravi portieri come secondi, è bene che abbiano anche loro il giusto spazio”.

Leave a Reply