Milan, Montella: “Honda? In questo momento preferisco Suso”

vincenzo_montella_milan-1

Il tecnico del Milan, Vincenzo Montella, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita contro l’Udinese. Ecco le sue parole:

Sulla pausa:Un allenatore cerca gli aspetti positivi. Abbiamo tanti Nazionali, questo deve dare consapevolezza al gruppo. In questi 15 giorni abbiamo lavorato con i nuovi e sui singoli“.

Sull’Udinese: “Gioca bassa, hanno giocatori di transizione e fisicità. Conosciamo i loro punti deboli, dobbiamo lavorare su questi”.

Sul dualismo De Sciglio-Antonelli:La competitività interna è una cosa positiva sia per gli allenatori che per i giocatori. Magari giocheranno entrambi…”.

Sulle prossime 5 partite per chiarire le ambizioni del Milan:Ogni partita può essere buona per questo. Affronteremo squadre collaudate come Lazio, Fiorentina e Sassuolo che ci daranno risposte importanti sul nostro livello di crescita. Voglio vedere crescita dal punto di vista mentale, fisico e tattico. Le tre cose vanno di pari passo, non si possono scindere”.

Sulla difesa: “Vorrei vedere la squadra che aiuta la difesa”.

Su Sosa: “Sta bene, è cresciuto di condizione. E’ a disposizione”.

Su Bonaventura: “Non mi piace dare indicazioni, ma mi sembra tutto abbastanza chiaro. Può fare il centrocampista o l’esterno senza problemi”.

Sui milanisti in Nazionale: “Per noi è un vanto, soprattutto per quelli italiani. E’ questa una base per costruire qualcosa di importante”.

Sul caldo previsto per domani: “Ci sarà per noi e per loro. I nostri centrocampisti hanno caratteristiche di fraseggio più che di transizione, ma l’idea è quella di mantenere il pallino del gioco”.

Sul mercato: “Non mi piace avere alibi. Sono felice di questa rosa, in entrata non abbiamo fatto molto ma abbiamo trattenuto i migliori come Bacca, De Sciglio e Romagnoli. Questa è stata una cosa importante”.

Sul momento della società Milan: “Le fasi di transizione non toccano più di tanto il campo. Nella gestione della quotidianità non ho avuto alcuna difficoltà, sono felice di come stanno andando le cose”.

Su Bacca: “L’ho visto ieri, oggi capirò qualcosa in più”.

Su Lapadula: “E’ cresciuto di condizione, questa sosta gli ha fatto bene. Ha frenesia e voglia, sarà sicuramente un calciatore che potrà far parte della squadra”.

Sulle aspettative verso la nuova proprietà: “Il mercato è finito da pochi giorni, non posso spendere energie nel pensare al mercato di gennaio o altro. Quando ci sarà il closing, magari, inizieremo a pensarci. Ora penso al presente, dobbiamo fare punti con questi calciatori che hanno la mia massima fiducia”.

Sui problemi mentali della squadra: “La mia impressione è quella che questi giocatori possano fare di più di quanto fatto negli ultimi anni. Devono solo stimarsi un po’ di più. A me del passato interessa poco, voglio solo che i miei ragazzi facciano di più partendo proprio dall’autostima”.

Sul modulo:Io non credo nei moduli di gioco, ma nei principi. Una squadra si deve evolvere nel tempo, anche se prima ci deve essere una base. Ora stiamo lavorando su cosa vogliamo dalla partita, poi faremo gli accorgimenti del caso. Il modulo perfetto, secondo me, non esiste”.

Su Honda: “E’ un giocatore importante. Oggi gli preferisco Suso, ma ha caratteristiche che potranno farci comodo”.

One Comment

Leave a Reply