Bologna, Cerci: “Spero sia solo un arrivederci”

Soccer: Serie A; Verona-Genoa

Un affare saltato quando sembrava tutto fatto. Storie di ordinario calciomercato. Alessio Cerci è stato infatti ad un passo dal vestire la maglia del Bologna per un possibile prestito dall’Atletico Madrid (ancora proprietario del suo cartellino), ma le visite mediche hanno bloccato il trasferimento. Ecco le parole amareggiate dell’attaccante italiano: “Il dottor Nanni ha detto che per recuperare dall’infortunio ho bisogno di tempi più lunghi e che sarò pronto solo a fine novembre e allora tutto è saltato. Inutile dire che ci sono rimasto male. Perché penso di essere pronto tra un mese, massimo 40 giorni e perché il Bologna lo volevo a tutti i costi. La ritenevo la squadra giusta per ripartire alla grande, ritenevo Bologna la città fatta su misura per il mio rilancio. C’è Donadoni che io stimo sia come allenatore che come persona. Dico di più: Donadoni è uno che insegna calcio, con lui sarei cresciuto ancora e ci saremmo divertiti. Come ci siamo lasciati? Ci siamo salutati e basta, spero che non sia un addio ma un arrivederci”.

Leave a Reply