#ESCLUSIVA – Bundesliga, Nicolodi: “Guardiola ha rivoluzionato il calcio tedesco”

Bundesliga-logo-2010

Ai microfoni di RadioGoal24 è intervenuto Pietro Nicolodi, giornalista di Fox Sports ed esperto di Bundesliga.
Il giornalista ha commentato il campionato tedesco evidenziando gli elementi che lo hanno maggiormente sorpreso: ” Non ci sono state sorprese clamorose in realtà in Bundesliga, c’è stata l’Herta Berlino che ha tenuto la terza/quarta posizione per lungo tempo ed era assolutamente imprevedibile oltrepassando il proprio livello abituale, poi alla fine è rientrata abbastanza nei suoi parametri qualificandosi solo per i preliminari. Il Mainz ha fatto una buona stagione, ma non so se possa essere considerata solo una sorpresa perché è una squadra con un impianto molto buono. Alla fine sono arrivate solo grandi conferme dalla Bundesliga”.

Tra le delusioni possiamo inserire invece lo Stoccarda? 

Lo Stoccarda è la delusione numero uno di sicuro. Una cosa inaccettabile da una squadra del genere, io ci metterei anche lo Shalke 04 che non ha fatto, ancora una volta, il salto di qualità e ovviamente anche il Wolfsburg che ha gestito male l’estate sopratutto. Quel tiro e molla con De Bruyne ha causato mille problemi a Hecking che doveva lavorare su una squadra che era distratta da questo caso. Sì, è arrivato Draxler che però non si è inserito come voleva e poi sono stati altri acquisti ma non è bastato perrendere accettabile la stagione.

C’è qualche squadra che ha gettato le basi per fare meglio il prossimo anno?

Il Leverkusen, che all’inizio ha fatto abbastanza male, ha trovato una sua identità secondo me che nel girone di ritorno ha giocato molto bene. Il Borussia Monchengladbach, che ormai si è solidificata ad un certo livello, si è svegliato con cinque giornate di ritardo. Non ha vinto la partita ed è arrivato quarto che vuol dire che non ha una cattiva struttura. Ora ci sarà la finestra di mercato, Xhaka è quasi dell’Arsenal, giocatore fortissimo anche se da rivoluzionare se vuole rimanere ad alti livelli. Adesso è passato, però non può continuare a comportarsi così: ammonizioni inutili, espulsioni ridicole…

Alcuni giovani giocatori interessanti come Kimmich e Weigl sono stati pre-convocati dalla Nazionale tedesca, secondo te disputeranno gli Europei? 

Si vedrà tra un pò di tempo, comunque sia stagione assurda di questo ragazzino Weigl che,  francamente quando lo vedi in campo da vicino ti rendi conto che è un ragazzino, ma se lo guardi da lontano no, perché la prima cosa che ti mette è tranquillità, non sbaglia un pallone neanche a pagamento e quindi stagione super. Tra l’altro un finale di stagione spaventoso per uno che non ha compiuto nemmeno vent’anni.

Quest’anno ci sono state difficoltà nel reparto offensivo del Wolfsburg che solitamente ha sempre sfornato grandi talenti?

Hai ragione tu dicendo che hanno segnato poco, mancava colui che dava il passaggio cioè De Bruyne che lo scorso anno ha regalato 20 assist. Schurrle ha segnato nel girone di ritorno, però ha fatto un grande passo indietro.

Tra le sorprese ci sono sicuramente Chicharito Hernandez, il solito Pizarro, Wagner e Hartman. Questi ultimi duepotrebbero salire di livello ora?

Non lo so. Wagner ha fatto una stagione fantastica, anche se avrebbe fatto solo quattro gol sarebbe stato comunque strepitoso perché ha fatto delle cose incredibili per la squadra, correva tantissimo e faceva salire sempre la sua squadra. C’è da dire che Inglostadt e Darmstadt hanno fatto una stagione incredibile, a livello basso hanno fatto una cosa incredibile. Sono due piccole Leicester a livello minore ma, insomma hanno fatto delle cose che rimarranno nella storia del calcio tedesco.

Come commenti le lacrime di Guardiola nel momento dell’addio al Bayern Monaco?

Ha lasciato un’impronta importante, ha cambiato il modo di vedere calcio in tutta la Germania.

Non è sempre stato ben accettato però

Quello è un altro discorso, intanto parla il campo. Anche perché lì si gioca un calcio più rigido: si passa la metàcampo, si da un’occhiata in giro, si corre come i pazzi e si va al tiro. Questa è la loro idea di calcio. Loro non concepivano il valore dei passaggi.

Ancelotti non è molto simile dal punto di vista tattico a Guardiola. Secondo te cambierà qualcosa nello spogliatoio?

Secondo me lo spogliatoio non cambierà tantissimo perché comunque va in una squadra dove la gente sa quello che deve fare e quindi non avrà grandissimi problemi da quel punto di vista.

Goetze ha dichiarato di essere contento dell’arrivo di Ancelotti perché con lo spagnolo non ha avuto tanto spazio

Be lui è uno che sfrutta gli spazi con una rapidità incredibile, ma gli spazi spesso non c’erano perché le avversarie si ammassavano dietro guardando quello che succedeva, quindi bisognava inventare. Magari dalle ali poteva dare qualcosa, ma dal centro non è semplicissimo. 

Si è parlato già di un’eventuale ritorno al Kaiserslautern da parte di Klose?

Su Klose non ho ancora letto niente, anche se il suo ritorno lì sarebbe una bella storia. Non credo che il Werder punterebbe su un giocatore così anziano, loro che hanno una linea verde. 

La Germania è la grande favorita per la finale, magari proprio contro i transalpini?

Bisognerebbe vedere come si sviluppa il torneo nell’eliminazione diretta. La Francia è fortissima ed ha un numero di talenti industriale.

C’è stata qualche convocazione che ti ha sorpreso?

Mah non proprio, l’unico è Schmelzer che però non credo che lo veda tanto.

Clicca qui per ascoltare l’intervista:

https://www.spreaker.com/embed/player/standard?show_id=1256092&autoplay=true

 

Leave a Reply