Roma, Sabatini: “Non abbiamo intenzione di cedere giocatori importanti”

US Citta di Palermo v AS Roma - Serie A

In una lunga intervista di Sky SportWalter Sabatini, direttore sportivo della Roma, ha parlato dei vari giocatori in rosa che sono al centro di trattative ed ha esplicitato la volontà di non voler vendere i giocatori importanti della rosa: “È il titolare della Nazionale brasiliana. Abbiamo tanti portieri ma nessuno è nostro. Szczesny è dell’Arsenal, vedremo, parleremo con Wenger, ma intanto abbiamo preso un ragazzo fortissimo. Stamattina è stato divertente aprire un giornale e vedere che c’era scritto che non ci sarebbe stato spazio per lui, perché l’unico estremo difensore di nostra proprietà è Lobont. El Shaarawy? Siamo molto soddisfatti di poterlo trattenere, abbiamo un’opzione, ha fatto molto bene e si è trovato benissimo sia con l’allenatore che con i compagni. Il fair play finanziario? Cercheremo di non sacrificare i campioni, ci sono molte possibilità sul mercato, la Roma non ha intenzione di cedere i calciatori importanti. La squadra domani partirà per una partita amichevole, poi ci focalizzeremo sugli obiettivi e sui problemi, abbiamo sempre messo in campo squadre competitive e continueremo a farlo. Digne? Dobbiamo parlare con il PSG, ha fatto bene e lo vogliamo trattenere, troveremo un accordo con il club francese. Pjanic e Nainggolan? Chiaramente è probabile che possano ricevere offerte da altri club importanti. Non è facile trovare talenti italiani, ci sarebbe piaciuto ma non ce ne sono, abbiamo alcuni giovani interessanti in prestito in altre società. Le Primavere però non offrono prodotti finiti, abbiamo proposto le seconde squadre, in modo da tenere i giocatori a Roma, sarebbe un passo gigantesco che il calcio italiano non sembra però intenzionato a fare. Totti? È un caso che dovrà risolvere la società, non è un problema economico. Rudiger? Ha affermato di essere cresciuto grazie alla Roma e questo è motivo di soddisfazione per noi. Dzeko? È molto forte, non è stato fortunatissimo e si è parlato di lui in maniera negativa. Se non gioca sempre però non è facile per lui trovare la continuità. Non posso dire che Pjanic e Neinggolan resteranno, perché dipende anche da loro, ma noi faremo di tutto per trattenerli. Il mio futuro? Ciò che sto facendo e che farò nei prossimi giorni è occuparmi della Roma”.

Leave a Reply