Serie A – 38^ giornata: vincono Empoli e Atalanta, 0-0 tra Chievo e Bologna

Empoli FC v AC Cesena - Serie A

Nella 38esima e ultima gioranta di questo campionato di Serie A, vincono l’Empoli e l’Atalanta di impongono rispettivamente su Torino e Genoa. Tra Chievo Verona e Bologna finisce a reti bianche.

Chievo Verona – Bologna 0-0

Il match comincia a ritmi bassi e il primo squillo è di Giaccherini, che al 14′ prova a sbloccare la gara con un tiro a giro che finisce sul fondo di poco. Al 22′ si sveglia il Chievo Verona con il solito trascinatore Pellisier: cross di cacciatore, il capitano ci prova di testa e manda di poco fuori. Al 38′ finisce la partita di Sardo, costretto a uscire a causa di un infortunio muscolare, al suo posto entra Costa. Il Bologna va vicino al vantaggio con Floccari che viene anticipato di pochissimo da un’uscita di Seculin.

Dopo soli 2′ del secondo tempo Masina è costretto ad abbandonare il campo per un problema muscolare, dentro Zuniga. Al 76′ ci prova Brighi, ma la palla va sopra la traversa. Si va vedere il Chievo con M’Poku che si rende pericoloso all’83’. La partita finisce con uno 0-0 non molto eccitante.

Empoli – Torino 2-1 (15′ Maccarone 54′, Zielinski, 56′ Obi)

La squadra toscana parte alla grande e alla prima occasione passa subito in vantaggio: è il 13′ quando Maccarone riceve al limite dell’area da Saponara e fa partite un tiro che che colpisce il palo ed entra in rete. Quattordicesima rete stagionale per il Bomber di Giampaolo. Il Torino reagisce al 24′ con un tiro di Zappacosta che colpisce un difensore avversario e la palla finisce fuori di pochi centimetri con Padelli fuori causa, beffato dalla deviazione. Al 31′ rischia la squadra di Ventura che perde palla a centrocampo a causa di un grande intervento di Croce che lancia Zielinski, il polacco ci prova dal limite, ma trova un grande intervento di Padelli. I Granata non ci stanno e creano due grandi occasioni: prima al 34′ con Belotti che manda alle stelle un tap-in, poi con Zappacosta che colpisce il palo direttamente da calcio piazzato. Al 46′ del primo tempo altro legno colpito dal Toro: Martinez riceve da Benassi e ci prova un pallonetto che si stampa sulla traversa.

A inizio ripresa il Torino ha due occasioni prima con Jansson e poi con Bruno Peres, ma è l’Empoli a trovare il gol del raddoppio al 54′  con Zielinski: il polacco, servito da Maccarone, resiste alla carica di Obi e segna con un bel tiro sul primo palo. La squadra di Ventura reagisce dopo due minuti e accorcia le distanza con un colpo di testa di Obi su cross di Zappacosta. I ritmi della partita di abbassano e l’Empoli riesce a contralle il gioco tendendo il risultato al sicuro.

 

Genoa – Atalanta 1-2 (58′ Pavoletti, 53′ D’Alessandro, 83′ Kurtic)

La prima occasione del match e per la squadra di Gasperini dopo 6′: ottimo passaggio di Suso che libera Rigoni, ma il tiro del centrocampista viene respinto da Masiello. Al 10′ Borriello manca di pochissimo l’appuntamento con il gol sugli sviluppi di un corner. La paritita si gioca a ritmi piuttosto bassi e solamente al 36′ arriva una chiara occasione da gol da parte del Genoa: bell’azione di Suso che trova Laxalt in area, ma il tiro dell’ex interista non trova incredibilmente lo specchio della porta.

La partita entra nel vivo al 53′ con Gomez che serve D’Alessandro, l’italiano dal limite batte Lamanna con un bel tiro. La risposta dell’Atalanta non si fa attendere: al 58′ Pavoletti riporta il match in parità su assist di Tachtsidis. Al 62′ Borriello colpisce la traversa direttamente da un bel calcio di punizione. All’83’ torna in vantaggio la squadra di Reja: ancora assist di Gomez che mette un pallone pericolo in mezzo, si avventa Kurtic sulla sfera e porta il risultato sull’1-2.  Il Genoa vuole il pareggio e ci priva fino al 95′ con Pandev, ma l’intervento di Radunovic è prodigioso.

 

Leave a Reply