Sampdoria, agente Eto’o: “Avvieremo un’azione legale contro la Sampdoria”

Sampdoria-Sassuolo serie A

Quella tra Eto’o e la Sampdoria è una storia d’amore che non è finita nel migliore dei modi e che è destinata a peggiorare. Ieri il manager dell’attaccante camerunense, George Guardi, ha parlato a Primocanale: “La Sampdoria non si è più fatta viva. Io personalmente ho interrotto i rapporti nel mese di febbrai. Il signor Eto’o non ha più avuto contatti col presidente da un mese e mezzo a questa parte. Diciamo che stanno lavorando di più i legali. Samuel è rimasto molto deluso dal fatto che aveva molta fiducia nel presidente e in Romei. Sperava di riuscire a trovare un accordo bonario, sia per il suo entourage che per Olinga. Nessuno si è fatto avanti dalla società, anzi non hanno risposto a una proposta fatta dall’avvocato Tolentino. Non vedo possibilità di evitare un’azione legale che è stata avviata in questi giorni.
Si solleva il problema di un inadempimento contrattuale. Noi riteniamo che ci sia stata una proposta da parte della Sampdoria. Inizialmente una bozza al 4 marzo, che poi ha trovato una versione definitiva al 21 marzo 2015. Questa proposta è stata successivamente accettata da Olinga il 23 marzo”.

Sulla chiusura della storia: “Ci tengo a chiarire che Samuel non ha niente contro la Samp. E’ sempre stato trattato bene dalla tifoseria e ama la tifoseria blucerchiata. Lo stesso vale per Olinga, che era stato accolto bene. L’azione è contro presidente e avvocato. Olinga è stata la vittima di questa storia. Ha sofferto senza meritarlo. Giocare nello stesso club con Eto’o era il suo sogno. Piano piano c’erano cose che non gli tornavano. Mi faceva domande. Io cercavo di dirgli che tutto si sarebbe risolto. Invece ha sofferto tanto. Samuel vuole andare fino in fondo in questa storia. Non importa la tempistica. Vuole che la gente sappia cosa è successo. Vuole che le persone escano da questa storia come meritano. Per quanto riguarda una possibilità, bisogna chiederlo all’avvocato”

Leave a Reply