Verona-Milan 2-1, decide all’ultimo minuto Siligardi: report e pagelle

Siligardi

Posticipo della 35° giornata di Serie A nel giorno della liberazione che vede protagonisti Verona, ultima in classifica a 8 punti dal Frosinone ultimo, ed il Milan, 6° in classifica a 3 punti dalla Fiorentina
Fischio d’inizio di questo posticipo che parte sotto il segno della squadra di casa che cerca di farsi pericolosa con un lancio lungo per Pazzini che al 7′ , lasciato solo, tira addosso a Donnarumma che fa carambolare la palla in angolo. Dopo una fase di gioco bloccata con tanti errori in fase di fraseggio, ecco che il Milan si rende fatale con un tiro dal limite di Honda respinto male da Gollini e raccolto da Menez (forse leggermente in fuorigioco) che al 20′ firma lo 0-1 per i rossoneri; ma dopo il gol del vantaggio, non è finita per i gialloblù che 8′ dopo subiscono gli inserimenti del francese che, dalla destra, prova il tiro ma il portiere copre bene il primo palo. Al 34′ Brocchi è costretto a far uscire De Sciglio che, a causa di un taglio sotto lo zigomo, sanguina vistosamente, al suo posto entra Antonelli; cambio però che distrae la formazione milanese perché subito dopo Siligardi si presenta dal limite provando la botta che, però, viene respinto senza problemi dal portiere classe ’99. Al 38′ Del Neri, infastidito dall’atteggiamento di Rebic in campo, sostituisce il giocatore mettendo Romulo, ex Juventus, al suo posto. Non c’è un attimo di sosta perché la formazione milanista attacca con l’appena entrato Antonelli che strappa via il pallone all’avversario e dal fondo mette un ottimo cross rasoterra per Menez che però viene anticipato clamorosamente. Finisce il primo della sfida del Bentegodi con gli uomini di Christian Brocchi in vantaggio 0-1 contro un discreto Verona che si è reso particolarmente pericoloso in alcune occasioni.
Secondo tempo che inizia con il possesso palla sterile del Milan che al 48′ si rende pericoloso sulla sinistra con Abate che viene però messo a terra fallosamente da Albertazzi che si prende il primo cartellino giallo della partita, ma al 53′ rischia molto su una ripartenza degli avversari: Siligardi dalla sinistra offre un ottimo pallone rasoterra al centro dell’area; occasione persa perché la difesa spazza via in extremis. Partita abbastanza spenta, condita da alcuni spunti, come quello di Bacca che in mezzo all’area riesce a liberarsi per il sinistro ma, leziosamente, preferisce tirare di rabbona fallendo. Al 61′ Del Neri decide di aumentare la qualità in mezzo al campo sostituendo un opaco Wszolek con Gomez che, appena 5′ dopomette in difficoltà Zapata costringendolo a prendersi un giallo. Un minuto dopo, ancora Milan con un buonissimo cross di Bacca che viene deviato da Gollini, c’è però Menez dall’altra parte che raccoglie il cross e tenta il tiro a porta vuota che viene salvato però da Pisano in scivolata. Non si arrende il Verona che al 70′ si guadagna un calcio rigore per fallo di mano di Romagnoli (forse c’era fallo di Pisano su di lui),dopo l’ammonizione di Mauri per proteste, viene  trasformato ottimamente poi da Giampaolo Pazzini, ex rossonero che un minuto dopo ci riprova ben due volte. Al 78′  Pazzini, l’uomo più importante dell’Hellas, esce dal campo per problemi muscolari dando il posto al giovane Checchin mentre dall’altra parte esce Mauri, ex Parma, ed entra Luiz Adriano. Sta prendendo le redini della partita la formazione di casa che all’82’ con Ionita va vicino al gol, poi 5′ dopo un gran pallone per Romulo che, dal limite dell’area di rigore, cerca di piazzarla ma trova Donnarumma che in due tempi la ferma; portiere del Milan provvidenziale anche un minuto dopo sul tiro a giro ben calibrato di Gomez che stava andando ad infilarsi sotto al sette; poi nel 3′ di recupero, ci prova di nuovo Romulo da distanza ravvicinata ma il giovane fenomeno è davvero imbattibile, forse il migliore in campo; poi però all’ultimo minuto di recupero, punizione dal limite battuto potente da Siligardi che bacia la traversa e poi entra dentro completando in extremis la rimonta gialloblù.
Finisce 2-1 questo magnifico posticipo della 35° giornata di Serie A con i gol di Menez per gli ospiti e poi Pazzini e Siligardi per il Verona.

 

Le pagelle

Verona (4-4-1-1): Gollini 5,5, Albertazzi 6, Moras 5, Bianchetti 5,5, Pisano 6, Rebic 4 (Romulo 6,5), Ionita 6, Marrone 6,5, Wszolek 5 (Gomez 7), Siligardi 7 , Pazzini 7 (Checchin 6,5).

Milan (4-3-1-2): Donnarumma 7, De Sciglio 6 (Antonelli 6), Romagnoli 5,5, Zapata 6, Abate 6, Kucka 5,5, Montolivo 5,5, Mauri 5,5 (Luiz Adriano 5), Honda 6, Bacca 5, Menez 6.

Leave a Reply