Milan, ecco Cristian Brocchi: “Voglio portare la cultura del lavoro. Sempre a testa alta”

brocchi

Alla presentazione del nuovo allenatore del Milan, Cristian Brocchi, sono intervenuti l’amministratore delegato del club rossonero, Adriano Galliani e lo stesso neo allenatore che ha preso ufficialmente il posto di Sinisa Mihajlovic il quale si è detto deluso ma che in cuor suo sa di aver fatto tutto il possibile. Le prime parole di Brocchi sono state: “Voglio portare la cultura del lavoro, ho avuto modo di vederli all’opera e ho sempre visto un gruppo di ragazzi che si impegna in settimana, va dato merito a Sinisa e al suo staff. C’è la voglia e la volontà di portare avanti la mia metodologia, il mio modo di allenare. Ieri è stato un giorno particolare, un cambio nell’immediato ti segna, il fatto di cambiare le persone che sono a contatto con te da diversi mesi e cambiarli da un giorno all’altro ti porta ad essere più o meno triste. Però ieri è stato un impatto buono, però essendo una persona nota a Milanello ha inciso meno sul gruppo. Sto cercando di dare ai ragazzi i miei pensieri, cerco di dare una spiegazione alle mie esercitazioni”. Successivamente anche Adriano Galliani ha rilasciato le prime dichiarazioni sul nuovo allenatore: “Abbiamo identificato in Brocchi la persona che può dare la scossa e può migliorare il gioco di questa squadra. Sinisa ha fatto un buon lavoro e gliene abbiamo dato atto, ha ottenuto buoni risultati. Siamo in finale di Coppa Italia e siamo sesti in campionato, ma abbiamo pensato di dare qualcosa di diverso. E’ stato valutato l’ultimo periodo, dalla sconfitta con il Sassuolo in poi, e si è arrivati a questa scelta di promuovere il tecnico della Primavera, come ha fatto anche la Lazio con Simone Inzaghi”

Leave a Reply