Palermo-Lazio 0-3, ottimo l’esordio di Inzaghi sulla panchina biancoceleste: report e pagelle

Klose

Si impone tra le mura dello stadio Renzo Barbera di Palermo la nuova Lazio di Simone Inzaghi, che batte con un sonoro 0-3 un Palermo sempre più in difficoltà. Si rialzano così i biancocelsti dopo il brutto k.o. nel derby con la Roma, reagendo con personalità e dando vita ad una grande prestazione. Continua invece la caduta libera dei rosanero, che gettano al vento la ghiotta opportunità di sorpassare il Carpi dando vita ad una prestazione e ad un risultato preoccupante. Si chiude tra i fischi la gara degli uomini di Novellino, che ora avrà l’arduo compito di motivare una squadra che sembra non crederci più.

La cronaca:

Fin dalle prime battute è la formazione ospite a dimostrarsi maggiormente intensa e determinata, tanto da passare in vantaggio dopo appena dieci minuti di gioco. Si dimostra poco concentrato il Palermo da calcio d’angolo, lasciando Klose colpevolmente solo: controlla e calcia indisturbato il numero undici, che non sbaglia e sigla il goal dello 0-1. Accusa il colpo la formazione rosanero e la Lazio ne approfitta per trovare la rete ancora con Klose, che sfrutta una ribattuta in area di rigore per insaccare di testa il goal del raddoppio. Girano palla e creano pericoli con irrisoria facilità gli uomini di Inzaghi, che approfittano delle difficoltà di un Palermo inerme per imporre il proprio gioco. Sbagliano molto e creano poco i padroni di casa, che sembrano rinunciare ad ogni iniziativa lanciando esclusivamente lungo in direzione di Gilardino.

Nella ripresa è ancora la formazione biancoceleste a pungere la retroguardia del Palermo, andando vicina al terzo goal di giornata in più di un occasione con Candreva e Klose. Protestano con vigore alcuni dei tifosi palermitani presenti allo stadio, quando al quattordicesimo minuto del secondo tempo si fanno notare per il lancio di petardi e fumogeni. Episodio questo che non piace al direttore di gara Gervasoni, che per circa quattro minuti interrompe il gioco. Riprende regolarmente la gara con un Palermo maggiormente determinato, che accenna ad una reazione con Gilardino e il neo entrato La Gumina. A spegnere ogni eventuale velleità degli uomini di Novellino ci pensa però Felipe Anderson, che scappa in contropiede e batte Sorrentino con un tocco morbido d’esterno destro. Nonostante qualche difficoltà difensiva gestisce bene il tempo rimanente la Lazio, che tiene palla con pazienza in attesa del triplice fischio arbitrale.

 

LE PAGELLE

PALERMO (4-4-2): Sorrentino 5.5; Vitiello 4.5, Gonzalez 5, Andelkovic 5.5, Pezzella 4.5; Morganella 5(La Gumina 5.5), Hiljemark 5 , Jajalo 4.5, Lazaar 5(Brugman 5); Gilardino 6, Quaison 5.5(Trajkovski s.v.) All. Novellino.

LAZIO (4-3-3): Marchetti 6; Patric 6.5, Bisevac 6, Gentiletti 6, Lulic 6(Mauricio 5.5); Parolo 6.5, Biglia 6, Onazi 6.5; Candreva 6, Klose 7.5(Djorjevic), Keita 7(Felipe Anderson 6.5) All. Inzaghi. 

Leave a Reply