Milan-Juventus 1-2, Mandzukic e Pogba espugnano S.Siro: report e pagelle

Pogba

Continua la striscia vincente della Juventus, che batte anche il Milan fuori casa per 1 a 2. I rossoneri sono stati bravi a passare in vantaggio con Alex, bravo a staccare di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. I bianconeri tuttavia riescono prima a pareggiare con Manduzkic su un grande errore della difesa rossonera, e nel secondo tempo mettono la freccia con un gol abbastanza fortunoso di Pogba sempre su calcio d’angolo. Da sottolineare comunque la buona prestazione degli uomini di Mihajlovic, che hanno sicuramente dato tutto in campo e che hanno, finalmente, lasciato il campo stremati e con i crampi. Non una buona risposta da punto di vista del risultato, ma sicuramente positiva sotto l’aspetto del carattere. La Juventus invece continua imperiosa la strada verso lo scudetto, portandosi momentaneamente a +9 sul Napoli.

CRONACA:

Ritmi subito alti da parte delle due squadre, che aggrediscono subito l’avversario nella sua metà campo: la Juventus cerca di giocare sugli esterni, mentre il Milan prova a sfondare centralmente. la prima occasione è per il Milan, con Abate bravo a salire sulla destra: il terzino prova il cross che però diventa un tiro improvviso, con la palla che colpisce il palo alla destra di Buffon. I rossoneri hanno coraggio e coinvolgono sempre i terzini nell’azione offensiva; al 13′ Bonaventura è bravo a guadagnarsi una punizione dai 25 metri circa, con Buffon che riesce a togliere la palla dall’angolino basso dopo il tiro piazzato di Balotelli. I rossoneri sono più pericolosi ed al 17′ su calcio d’angolo (battuto da Balotelli) Alex riesce  svettare su tutti e ad infilare con un gran colpo di testa l’1 a 0. Al 21′ la Juventus prova a reagire con Marchisio che  è bravo ad infilare Morata sulla destra, il quale metto in mezzo la palla rasoterra: il primo ad arrivare è Lichtsteiner, ma il tiro dello svizzero è di punta e debole. I bianconeri ci riprovano qualche minuto più tardi, con Marchisio che da 25 metri prova il tiro, deviato da Donnarumma sopra la traversa. Al 26′ arriva il pareggio della Juve, con un lancio per Morata che infila con un filtrante la difesa del Milan (Romagnoli fuori posizione) e serve Madzukic, che davanti al portiere avversario non sbaglia. Il Milan prova a riportarsi in vantaggio al 32′ con Honda, che dalla sinistra si accentra e prova il tiro da 30 metri, parato in due tempi a terra da Buffon. Al 36′ altra punizione guadagnata da Balotelli dai 32 m, ma questa volta l’italiano sulla battuta colpisce male. Nella parte finale di primo tempo è il Milan che fa la partita, con la Juventus rintanata nella propria metà campo. L’ultima azione è per della Juve, con Pogba che avanza bene centralmente e serve a Lichtsteiner sulla destra, che però tira fuori.

Il secondo tempo inizia con ritmi molto più blandi, senza particolari azioni eccetto un tiro di Pogba dai 25 metri finito ampiamente fuori, ma al 5′  arriva un’azione clamorosa per il Milan. Cross di Montolivo dalla destra per Bacca, che al centro dell’area stoppa la palla e tira: Buffon para ma il pallone respinto finisce sui piedi di Balotelli che a botta sicura tira in porta, ma il portiere juventino compie un autentico miracolo toccando la palla quel che basta per mandarla sulla traversa. L’azione non è però finita, con Balotelli che prova disperatamente a buttarsi sulla ribattuta a la punta italiano colpisce il pallone di mano e viene ammonito. Lo stesso Super Mario si rende però protagonista qualche azione dopo con un bel tiro di sinistro da 30 metri, con la palla che finisce appena sopra la traversa. Al 13′ bravo Morata ad andare via palla al piede e a guadagnarsi una punizione dal limite, provocando anche l’ammonizione di Alex. A battere il calcio piazzato ci pensa Pogba, che tuttavia colpisce il palo alla destra di Donnarumma. Al 16′ altra punizione del francese che però colpisce e la difesa è brava a respingere. Al 19′ gol di rimbalzo di Paul Pogba, bravo a farsi trovare sul secondo palo su un corner battuto da Marchisio: è 1 a 2. Un minuto più tardi esce Morata per infortunio: al suo posto entra Zaza. Al 26′ prova a reagire il Milan, con Balotelli che batte una punizione defilata sulla destra con Romagnoli anticipato all’ultimo secondo sul secondo palo prima di colpire di testa. Nella seconda parte della ripresa il Milan sembra stanco e non riesce a costruire azioni degne di nota, nonostante i nuovi innesti di Boateng e Luiz Adriano. Negli ultimi minuti il Milan non riesce a reagire, con la Juve che prova a chiudere la partita inserendo Cuadrado. I rossoneri provano un ultimo grido d’orgoglio con un tiro di Boateng al 47′, che però finisce alto. Nessuna altra azione di nota nel recupero, con la partita che finisce per 1 a 2

PAGELLE:

MILAN (4-4-2): Donnarumma 6; Abate 6, Alex 6, Romagnoli 5, Antonelli 5; Honda 5 (28′ Luiz Adriano 5), Montolivo 6, Kucka 6.5, Bonaventura 5; Bacca 5, Balotelli 6.5 (31′ Boateng 5.5).

JUVENTUS (3-5-2): Buffon 7.5; Barzagli 6.5, Bonucci 6, Rugani 5.5; Lichtsteiner 6.5 (34′ st Cuadrado 6), Pogba 7, Marchisio 6, Asamoah 6 (38′ st Evra n.g), Alex Sandro 6; Mandzukic 6.5, Morata 6 (21′ st Zaza 5.5).

Leave a Reply