#ItaliansDoItBetter – Francesco Guidolin

Udinese Calcio v Genoa CFC  - Serie A

Allenatore di calcio, attualmente allo Swansea, ex centrocampista e amante del ciclismo… Questa è la storia di Francesco Guidolin.

L’allenatore veneto comincia ad allenare le giovanili del Girone nel lontano 1986, esordendo in panchina in Serie C due anni dopo. Nel giro dei quattro anni successivi allena in Serie C1 Treviso,Empoli, Fano e Ravenna, portando gli emiliani in Serie B.

Nel luglio del 1993 viene chiamato dall’Atalanta, in Serie A, ma dopo poco viene esonerato a causa di un brutto avvio in campionato. Nel luglio del 1994, invece, si lega contrattualmente al Vicenza in Serie B, giungendo alla promozione dei berici nella massima serie dopo moltissimi anni dall’ultima volta. Con i biancorossi Guidolin raggiunge traguardi storici; nel 1996-1997 vince una strepitosa Coppa Italia battendo in finale il Napoli e, l’anno successivo arriva fino in finale della Coppa delle Coppe (la moderna Champions League), venendo eliminata dal Chelsea. Nel 1998, dopo 4 intensi anni di vittorie, Guidolin decide di lasciare la Vicenza.

Nella stagione 1998-1999 si lega con l’Udinese raggiungendo un piazzamento in Coppa UEFA, per poi, nell’anno successivo fino al 2003 legarsi con il Bologna. Dal gennaio del 2004 fino alle dimissioni del maggio 2005 allena il Palermo, con cui raggiunge un piazzamento in Coppa UEFA. Guidolin viene contattato dal Genoa, con cui, dopo soli 2 mesi rescinde il contratto a causa della retrocessione diretta in Serie C1 a causa dello scandalo che colpì la società ligure.

Il 4 ottobre del 2005 tenta l’esperienza all’estero, al Monaco in Ligue1, con cui, però, non ottiene ottimi risultati. La stagione successiva viene chiamato dal Palermo e, a causa del noto presidente Zamparini, viene esonerato per 4 volte e richiamato altrettante volte. Il 9 giugno del 2008 lascia definitivamente i rosanero per approdare al Parma nel settembre successivo. Con gli emiliani raggiunge la promozione in Serie A e, nel secondo anno una salvezza tranquilla.

Nel maggio del 2010 fa ritorno all’Udinese che aveva allenato del 1998, raggiungendo un formidabile quarto posto nella prima stagione, qualificandosi di conseguenza ai preliminari di Champions League. La stagione successiva, essendo stata eliminata dall’Arsenal nei preliminari di Champions League, disputa un’ottima Europa League. In campionato raggiunge la terza posizione in classifica, conquistando nuovamente i preliminari di Champions League, venendo però eliminata, questa volta sfortunatamente ai calci di rigore, dal Braga. La stagione seguente, l’Udinese di Guidolin, guidata dai goal di Antonio Di Natale si qualifica in Europa League per il terzo anno di seguito. Nel luglio del 2014, dopo 4 anni di successi e soddisfazioni, Guidolin decide di lasciare l’Udinese per approdare al Watford, non come allenatore, ma come direttore sportivo. L’avventura come ds dura però solamente pochi mesi.

Il 17 gennaio del 2016 viene chiamato dallo Swansea, club gallese che milita in Premier League, rivoluzionando l’ambiente e portando una ventata d’aria fresca.

Francesco Guidolin…Cuore da ciclista e mente da stratega.

Leave a Reply