Inter, l’ex DG Fassone scarta il Milan: “Loro più indietro rispetto ai nerazzurri”

Fassone

La passione e l’agonismo che da sempre contraddistingue la lotta tra Inter e Milan ha subito una crescita esponenziale negli ultimi anni, da quando entrambe lottano per un posticino in Europa, passando dalla Champions League all’Europa League. Di questo ha parlato l’ex direttore generale dei nerazzurri, Marco Fassone ai microfoni di Radio Stereo, definendo i rossoneri arretrati rispetto alla filosofia interista: “La Juventus e il Napoli riescono a mantenere alto il livello di competitività, mentre la Roma sta lavorando per aumentare il proprio status. Le milanesi invece mancano, seppur le situazioni siano diverse. La società nerazzurra, che conosco maggiormente, ha meno criticità rispetto ai rossoneri, che credo stiano viaggiando con un anno o due di ritardo rispetto ai piani iniziali. Mi sembra che il Milan si trovi nella medesima situazione dell’Inter post-Triplete: c’è in ballo la cessione della società, ma deve recuperare terreno. I nerazzurri, innanzitutto, avrebbero dovuto fare i conti con i numeri del bilancio”. Dura, dunque, la presa di posizione dell’ex dirigente nerazzurro nei confronti del Milan, aggiungendo poi il suo personale parere sul calcio italiano e sulla nuova Champions League: “Sono meno pessimista di altri circa la crisi che si evidenzia quando ci si confronta con le altre realtà europee. Superlega Europea? “Quando si parla di club che parteciperebbero ad un super campionato, che non si basa sulla meritocrazia, bensì sulla ricchezza e il blasone, si tratta di un azzardo. La mentalità sportiva europea è diversa, quindi punterei maggiormente sulla modifica dell’attuale Champions League, magari con l’allargamento della partecipazione a squadre storiche che finiscono, per esempio, fuori dai primi 3-4 posti. Così facendo si eviterebbe che club come il Manchester United rimangano fuori”.

Leave a Reply