Empoli, Giampaolo: “Roma grande squadra, mi è piaciuto Spalletti nel caso Totti”

Soccer: Serie A; Empoli-Lazio

Marco Giampaolo ha parlato del match di oggi alle 18:00 che vedrà il suo Empoli ospitare la Roma di Luciano Spalletti. Ecco le parole del tecnico dei toscani: “I giallorossi ha un buon ruolino di marcia, è rinvigorita con un valore diverso. Tutto questo da quando è tornato Spalletti, infatti ora hanno accorciato il campo e gioca nella metà campo avversaria, oltre ad aver ritrovato autostima. In ogni caso anche alla vigilia era la squadra tecnicamente più forte del campionato, comunque l’Empoli saprà dire la sua, cercando di fare il nostro gioco, se subiamo la Roma e giochiamo in funzione dei nostri avversari siamo fregati. Ho visto la squadra serena, proveremo a dire la nostra con orgoglio”. Il caso Totti? “Mi è piaciuto come Spalletti ha gestito la cosa, senza dire cose banali ed è stato credibile e professionale, ma anche carismatico. Perché lui è un tecnico di valore internazionale, intelligente e preparata ed i risultati parlano chiaro. Tra noi c’è amicizia e lo ringrazio per i complimenti. Il nervosismo è circoscritto a una o due persone, ma non vedo una squadra nervosa. Qualcuno può avere anche motivi personali, ma la squadra è serena e non ha perso il suo entusiasmo. Circoscriverei gli episodi delle sconfitte con Frosinone e Sassuolo ad un momento. Prima avevamo perso soltanto a Napoli, sono risultati che ci stanno. Come ci sono sempre stati la qualità di prestazioni, anche quelli sfortunati fanno parte del gioco. L’importante è non perdere entusiasmo e voglia di fare bene, ma questo non lo sto riscontrando. Vedremo se peseranno le assenze, ma non è la prima volta che ci mancano giocatori. Abbiamo sempre rimediato, quindi mi aspetto la stessa cosa anche con la Roma. Ma per noi è stato un valore aggiunto. Cosic? “Gioca titolare, ha fatto molto bene a Sassuolo, era reduce da un infortunio ed è stata una bella sorpresa. Ha risorse tecniche, è veloce e si è districato bene”. L’espulsione di Tonelli? “Mi è parsa esagerata, il suo gesto è durato una frazione di secondo ma è stato un valido motivo per rispolverare vecchie sentenze. Lui ha sbagliato e la sta pagando, ma tre giornate mi sembrano una forzatura”. Infine una parola anche su Livaja “Torna con noi ed è stato convocato”.

Leave a Reply