Napoli, Koulibaly elogia Sarri: “E’ un orologio, cura ogni dettaglio”

Koulibaly

Kalidou Koulibaly sta vivendo la sua miglior stagione da quando è approdato al Napoli. Dopo le stagioni passate sotto la guida di Benitez, il difensore senegalese si sente molto più maturo sotto la guida attenta del maestro Maurizio Sarri, elogiandolo a più riprese: “E’ un orologio e fa attenzione anche ai dettagli più piccoli. Facciamo degli allenamenti specifici per ogni situazione e a livello difensivo tutti conoscono i loro compiti. E’ una scuola, non si finisce mai d’imparare. Benitez? E’ un tecnico più europeo, mentre Sarri ha una visione più chiara del calcio italiano”. Oltre ad elogiare mister Sarri, il centrale di passaporto francese, ha sorriso quando il giornalista gli ha fatto notare che Deschamps avrebbe valutato una sua possibile convocazione con la Francia, ma purtroppo le cose non sono andate per il verso giusto: “E’ una cosa che mi ha sorpreso, anche perché attendevo da tempo una chiamata – ha ammesso Koulibaly – Non ho alcun rimorso per aver scelto il Senegal, ma è chiaro che se avessi avuto prima un invito del genere ne avrei preso atto. Ne abbiamo scherzato anche con Higuain, ma alla fine penso sia stata una semplice disattenzione”. Dimenticato questo spiacevole inconveniente, Koulibaly si è detto concentrato per il campionato e sogna di giocare la Champions con la maglia del Napoli: “Il mio obiettivo è quello di disputare la Champions League con il Napoli, perché non l’ho mai fatto ed è il mio sogno sin da bambino. Stiamo facendo di tutto per raggiungere i nostri traguardi e con dei giocatori come Reina, Albiol, Mertens o Jorginho io mi trovo davvero in sintonia. Siamo un gruppo d’amici: combattiamo l’uno per l’altro e ci sosteniamo tutti i giorni. Sto facendo molti progressi e credo che l’Italia per un difensore sia il luogo ideale per migliorare a livello tecnico e tattico. Il Napoli è una grande realtà, con dei giocatori importanti. Sto bene qui, anche perché gioco praticamente tutti gli incontri: l’allenatore ha fiducia in me e sento vicina sia la gente, sia il club”.

Leave a Reply