Roma, la furia di Totti: “Chiedo rispetto, mi sento ancora utile”

Totti

Chiedo più rispetto per quello che ho dato, rispetto per l’uomo. Non riesco a stare nella Roma così, vorrei che mi dicessero le cose in faccia, sto male. Vorrei chiarezza, sia da Spalletti, perché invece che leggere certi frasi avrei preferito che le dicesse a me, sia da Pallotta, quando verrà e parleremo del contratto. Perché io mi sento ancora un calciatore“: è un vero e proprio sfogo, quello di Francesco Totti ai microfoni del TG1. Il numero 10 della Roma lamenta di non essere stato mai preso in considerazione nelle ultime partite giocate dalla sua squadra. Brucia in particolare l’esclusione (anche da subentrato a match in corso) nell’ultimo impegno di Champions League con il Real Madrid. Infine, c’è anche la questione-contratto, visto che l’attuale è in scadenza a giugno: “Aspetto Pallotta e vedremo cosa fare, io dirò la mia e lui la sua quando ci metteremo a tavolino, sperando che tutti escano contenti“.

Leave a Reply