Lazio-Hellas Verona 5-2, le dichiarazioni dei biancocelesti

Pioli

La Lazio torna a vincere dopo 3 partite negative. Gli uomini di Stefano Pioli hanno travolto all’Olimpico il povero Hellas Verona per 5-2, nell’anticipo della 25° giornata di Serie A. A parlare, nel post gara, proprio l’allenatore biancoceleste. Ecco le sue parole: “Ci mancava un po’ il gol, nelle ultime tre partite non siamo riusciti a concludere così tanto nonostante il volume di gioco. Abbiamo fatto bene, a me la squadra è piaciuta sempre perché abbiamo giocato contro un avversario che poteva crearci difficoltà. Peccato solo per il calo di concentrazione avuto, in Serie A non puoi permetterlo”. E’ presto per porsi ancora all’obiettivo Europa? “Finché c’è la matematica dobbiamo crederci, perché parlare di altro… Possiamo vincere tante partite, fare tanti punti ma è logico che non sarà semplice recuperare punti alle avversarie”. C’è un qualcosa di diverso rispetto all’anno scorso? “Mah… Le otto vittorie consecutive sono arrivate più o meno in questo periodo. L’anno scorso giocavamo un calcio eccezionale, i confronti quest’anno sono negativi perché è mancata continuità. Oggi il match è stato giocato bene ma abbiamo perso concentrazione per cinque minuti. Le qualità per ottenere risultati importanti le abbiamo”.

Ha parlato anche Alessandro Matri, che ha realizzato il vantaggio della Lazio nell’ultimo minuto del primo tempo, gol che ha spaccato e indirizzato il match in favore dei padroni di casa: “E’ stato importante segnare all’ultimo minuto del primo tempo, ci siamo sbloccati giocando anche bene la palla. Non devono succedere le disattenzioni della ripresa, sicuramente”. Il reparto offensivo ha risposto bene “Sì, quello sì. Dovevamo tutti dare una risposta ma è un piccolo passo per quello che ci aspetta”. Il gol è un gol alla Matri cercando il secondo palo? “Sono i miei gol, cercando di rubare il tempo al portiere. L’unico tiro che potevo fare era quello. L’ho anche mezza bucciata e – sorride – mi ha aiutato anche quello”. Cataldi è stato il migliore in campo “Ha fatto due assist e una grande partita, è il mio compagno di stanza quindi sono contento per lui perché è un giovane dal futuro importante”.

Infine è stato il turno di Felipe Anderson che ha finalmente ritrovato la rete: “E’ stata una grande partita. Da tre settimane mi sento molto bene, anche in allenamento, e quando le cose vanno bene ti senti più libero sul campo. Oggi mentre giocavo mi sentivo bene, volevo segnare e disputare una grande partita. Sono pronto per non fermarmi più e fare meglio di quanto ho mostrato nella scorsa stagione”.

Leave a Reply