Juventus, Marchisio: “L’Italia è una Nazionale senza talenti, escluso Buffon”

Scongiurato, per ora, il lungo stop per Claudio Marchisio. Ma le dichiarazioni della clinica Fanfani non sono delle migliori

A due giorni dalla sfida scudetto contro il Napoli, Claudio Marchisio, il principino bianconero, ha parlato per So Foot della gara contro i partenopei ma anche del futuro della Juventus e dell’Italia, a suo dire, una Nazionale povera di talenti.

Ecco le sue parole: “Con il Napoli sarà una partita difficilissima, loro sono in gran forma ma anche noi arriviamo da 14 vittorie di fila e vogliamo tornare in vetta dopo molti mesi. Abbiamo qualche infortunio di troppo in squadra ma la rosa è pronta e competitiva. Pogba uomo chiave? Paul ha un talento assoluto, può decidere le partite da solo se vuole. E’ ancora giovanissimo ed ha ampi margini di miglioramento davanti a sè. Spero resti alla Juve ancora per molti anni. Dybala? E’ impressionante. Sapevo fosse un talento ma esprimersi così al primo anno di Juve è davvero incredibile. Credevo potesse perdersi subito, visto le difficoltà nostre iniziali, ma invece è stato uno dei pochi punti di riferimento ai quali ci siamo aggrappati per risalire. Vale lo stesso discorso di Paul. E’ giovanissimo e potrà ancora migliorare e diventare un fuoriclasse”.

“L’Italia agli Europei? Di certo non siamo favoriti, anzi. Siamo un’incognita, una mina vagante, purtroppo c’è da ammettere che attualmente c’è poco talento in Nazionale. La nostra forza dovrà essere il gruppo. Nessun campione, escluso Buffon. Lui è un vero fuoriclasse. Ha vinto tutto, alla sua età è ancora decisivo. Meritava almeno il podio al pallone d’oro, almeno per la carriera. Vorrei vedere Messi e Ronaldo a 38 anni dove sono. certo, per un portiere è diverso, può arrivare anche oltre i 40, ma nessuno è stato come lui”.

Leave a Reply