Sassuolo-Roma 0-2, le dichiarazioni dei giallorossi

FC Zenit St Petersburg's coach Luciano S

Vittoria meritata e molto importante, soprattutto per la testa, quella della Roma al Mapei Stadium. I giallorossi si sono imposti per 2-0 pur rischiando tantissimo nel finale.

Ecco le parole di mister Luciano Spalletti nel post partita: “La squadra è stata molto brava nel primo tempo a fare possesso palla, abbiamo nel Dna queste caratteristiche. È stato difficile perchè il Sassuolo è una grande squadra. Di Francesco ha fatto vedere di essere un grande allenatore, ha giocatori scelti bene dietro un lavoro profondo, credo che sia corretto che la Roma abbia vinto la partita. Picconate ai dottori? Ma no, siccome questa settimana era l’unica dove potevo allenare un pochino di più perchè poi ci sono i turni infrasettimanali, ma non ce l’ho con i dottori. Il dottore è una persona splendida ed è un mio amico. Hai ripreso spesso Keita. “Seydou è quello che ti ridà equilibrio, lui doveva andare a chiudere dove loro iniziavano l’azione e noi non dovevamo far giocare lì. Gli chiedevo di comandare il gioco e prenderla sempre lui, ma è una cosa normale”. Perotti può far risvegliare Dzeko? “Il problema Dzeko non sussiste. È un ragazzo abituato a riceve più palloni, per ora ne sta ricevendo pochi e quindi dipende anche da noi. Ancora non abbiamo capito come servirlo, dobbiamo sforzarci e lui ci darà il suo contributo”

Ha parlato anche Maicon che ha disputato una grande partita: “Dobbiamo pensare che ogni partita è una finale. Tanti giocatori non sono ancora al meglio, dobbiamo soffrire tutti per raggiunger qualcosa di importante alla fine. Stiamo apprendendo la filosofia di lavoro di Spalletti, fino a questo momento stiamo lavorando in ogni partita. Non sappiamo dove si può arrivare, ci sono squadre che erano sul fondo della classifica e adesso lottano per qualcosa di importante. Sicuramente ci sono i meriti del Sassuolo ma nel secondo tempo abbiamo concesso di più, dobbiamo lavorare anche su questo”.

Infine il turno del match-winner Mohamed Salah, che è tornato al gol dopo un lungo periodo d’astinenza: “Sono contento per il gol, ma soprattutto perché è servito per ottenere la vittoria. Oggi era importante portare a casa i tre punti e chiedo scusa a Radja (Nainggolan, ndr) se non sono riuscito a servirlo bene in qualche occasione”.

Leave a Reply