Juventus-Roma 1-0, le parole dei protagonisti

Dybala

La Juventus batte la Roma 1-0 e centra l’11 vittoria consecutiva, rimanendo nella scia del Napoli. Ecco le parole dei protagonisti.

Per i padroni di casa hanno parlato Dybala (il match winner) e mister Allegri. Ecco le parole dell’argentino: “Loro sono venuti a difendersi e aspettare il nostro gioco per cercare qualche contropiede, siamo stati bravi, non abbiamo concesso niente e i tre punti sono giusti. Sul gol? Il portiere ha aspettato qualche secondo in più, ho stoppato e calciato il più veloce possibile perché avevo anche l’uomo dietro. Il mio obiettivo? E’ sempre cercare di aiutare i miei compagni e la società a vincere il quinto scudetto di fila. I complimenti fanno piacere ma il campionato è lungo e non ho vinto ancora niente”. Queste invece le dichiarazioni del tecnico toscano: “Questa partita era importante ma non decide certo il campionato. Non era facile centrare l’undicesima vittoria contro una buona Roma, ma per fortuna siamo riusciti a sbloccarla con una bella giocata Pogba-Dybala. Siamo partiti forte ma ci mancava concretezza in fase offensiva. La gara è stata per lunghi tratti molto equilibrata e difficile. Avrebbe potuto deciderla solamente la magia di un campione”.

Tra i giallorossi a parlare sono stati Spalletti e Nainggolan. Cominciamo con le parole del mister: “Mi aspettavo qualcosa di più, ero curioso di vedere se davvero avevo ragione e pensavo di fare qualcosa di meglio”. In futuro vedremo una Roma diversa da quella di stasera? “E’ una cosa su cui abbiamo lavorato questa settimana. Digne e Florenzi coprono tutta la fascia e dobbiamo metterlo nel nostro modo di pensare al calcio. In Italia ci sono molti allenatori bravi. Paulo Sousa è uno di questi, come Giampaolo, Sarri che sanno interpretare la partita. La stessa Juve, con Allegri che ha portato prima la difesa a quattro e poi a cinque e questa cosa la dobbiamo portare avanti anche noi”. Queste invece le dichiarazioni del centrocampista belga: “Magari in fase offensiva abbiamo creato poco ma anche la Juve non ha fatto tanto. Sarebbe stato giusto il pareggio e abbiamo preso gol da un errore nostro. Fino a quel momento la Juve ha avuto solo un’occasione con Evra, non ha fatto molto altro. Abbiamo fatto una buona fase difensiva. Con questi risultati abbiamo meno fiducia e dobbiamo avere coraggio a trovare la giocata e magari anche più personalità. L’organizzazione sta migliorando, ora dobbiamo migliorare la fase offensiva e alla prossima in casa dobbiamo solo migliorare e conquistare più fiducia. In questo momento la classifica dimostra che siamo dietro ma dobbiamo pensare gara dopo fara e pensare a vincere la prossima partita e sta anche agli altri ora sbagliare. Ci sono ancora tanti big match ma sta a noi soprattutto vincere la prossima”

Leave a Reply