Sampdoria-Juventus 1-2, Allegri: “C’è ancora da migliorare”

Allegri

Il tecnico della Juventus Max Allegri ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine del match vinto al Marassi dai bianconeri per 2-1 contro la Sampdoria. Ecco le sue parole: “La formazione? Ho fatto delle scelte e dovrà farle anche domenica prossima. Hernanes da qui alla fine della carriera, se si cala nel ruolo di centrale davanti alla difesa, può essere molto importante. Quando ha preso dimestichezza con il ruolo ha fatto bene. Dovevamo gestire meglio la palla, ma abbiamo fatto bene”. La classifica? “Nove vittorie nel campionato italiano sono difficilissime da fare. Stasera è stata una partita che potevamo vincere in scioltezza, poi abbiamo preso il 2-1. Complimenti a Cassano, ha fatto una partita fantastica e può essere ancora importante per il calcio italiano”. Ci credeva davvero quando parlava di rimonta? “Ci credevo perché conoscevo le qualità della mia squadra, alcuni sono cresciuti e altri hanno recuperato dai problemi fisici. Quando migliorano i singoli è normale che poi migliori anche la squadra”. Oggi due gol con i centrocampisti. “Giocando con un centrocampo a tre è normale che i centrocampisti debbano inserirsi. Dare punti di riferimento nel calcio è un vantaggio per gli avversari. I ragazzi stanno crescendo e stanno facendo molto bene. Dobbiamo migliorare la gestione del pallone, ci sono molti margini di miglioramento. Gli avversari creano difficoltà, non ho la presunzione di non subire nemmeno un tiro in porta, ma non l’abbiamo gestita sempre bene, forzando giocate che non andavano forzate. Dovevamo cercare di fare il terzo gol, i messaggi gli allenatori li mandano con i cambi”. Più Inter o più Napoli? “Tutti e due. Oggi l’Inter ha fatto una delle migliori partite, ma il calcio è così. Magari in altre partite non meritava e ha vinto. È un campionato molto equilibrato, il Napoli lotterà fino alla fine anche se Sarri si nasconde”.

Leave a Reply