Atalanta-Genoa, formazioni ufficiali e radiocronaca

By 10 gennaio 2016 Calcio, Serie A No Comments
CALCIO: CAMPIONATO DI SERIE A: GENOA -SAMPDORIA

Il Genoa deve assolutamente portare a casa qualche punto, gli uomini di Gasperini sembrano essere caduti in un buco nero dal quale non c’è via di uscita. La squadra non gira più e la classifica inizia a farsi preoccupante. L’Atalanta dal canto suo ha la testa sgombra a causa dell’ottimo girone d’andata.

STATISTICHE ATALANTA-GENOA

L’Atalanta ha battuto il Genoa una sola volta nelle ultime 12 sfide di Serie A – quattro successi per i grifoni e sette pareggi.

Le ultime cinque sfide hanno sempre visto andare a segno entrambe le squadre.

Le ultime sette a Bergamo tra Atalanta e Genoa non hanno mai visto ripetersi lo stesso risultato per due gare di fila – nell’ultima dello scorso maggio, gli ospiti si imposero per 4-1.

Con Reja in panchina l’Atalanta non aveva mai perso tre partite di fila in campionato (l’ultima volta che le è successo in A risale a marzo 2015).

Il Genoa ha invece perso le ultime cinque partite di campionato: in Serie A non accadeva ai grifoni dal novembre 2012.

Il Genoa ha subito cinque gol sugli sviluppi di corner – nessuna squadra ha fatto peggio in questa Serie A.

Il Genoa è la squadra che è stata in svantaggio in più partite dall’inizio del campionato: 14 (1V, 3N, 10P).

Il Genoa ha raccolto solo tre punti nelle ultime 10 partite di Serie A giocate fuori casa tra la stagione in corso e la scorsa (tre pareggi).

Con la doppietta nel derby di martedì scorso, Leonardo Pavoletti ha già eguagliato in sole 11 presenze il suo bottino realizzativo della scorsa stagione (sette gol in 19 presenze).

Se includiamo anche il suo assist, Pavoletti ha partecipato attivamente al 47% dei 17 gol stagionali del Genoa.


FORMAZIONI UFFICIALI

ATALANTA – Sportiello; Bellini, Paletta, Toloi, Brivio; Grassi, Cigarini, Kurtic; D’Alessandro, Denis, Gomez.

GENOA – Perin,Ansaldi,Izzo,Burdisso(c),Suso,Pavoletti,Munoz,Rigoni,Tachtsidis,Rincon,Laxalt

 

RADIOCRONACA

Leave a Reply