Sampdoria, Montella sprona i suoi calciatori a dare il massimo

Soccer: Serie S; Sampdoria-Sassuolo

In vista della gara contro il Palermo di domani, il tecnico della Sampdoria, Vincenzo Montella, ha parlato durante la conferenza stampa della situazione in casa Doria, spronando il propri calciatori a dare il massimo per riportare i blucerchiati nelle parte sinistra della classifica. Dopo la sconfitta in Coppa Italia, subita lo scorso giovedì, i doriani voglio tornare a vincere e regalare i primi tre punti all’areoplanino di Castello di Cisterna che fino ad ora, non è riuscito ad ottenere una vittoria in campionato. In molti si chiedono se l’arrivo dell’ex tecnico della viola sia stato azzeccato, in particolar modo, forse andava fatto ad inizio stagione, così da permettergli di organizzare la squadra a suo piacimento.

Nonostante il brutto inizio, Montella non demorde e vede il bicchiere mezzo pieno: “Oggettivamente la squadra è cresciuta molto, dobbiamo arrivare al novantesimo con la stessa mentalità e intensità. Siamo un gruppo sano, credo che si sia visto soprattutto nell esultanza di Roma. Raramente si giocano 3 partite in 6 giorni, ma non voglio alibi, dobbiamo cambiare il trend negativo. La squadra sta dando segnali importanti, ma adesso dobbiamo pensare necessariamente alla partita di domani”. Sulle insidie palermitane ha voluto chiarire come la sfida di domani sarà molto importante per il cammino dei blucerchiati: “Affronteremo un Palermo che ha trovato un suo assetto e una sua continuità, una squadra ben organizzata che sa colpire in contropiede e ha giocatori importanti. ci sarà bisogno di giocare con grande”.

Incalzato dai giornalisti presenti in sala stampa, Montella ha parlato della situazione di Rodriguez che effettivamente ha trovato poco spazio, a favore del giovane Bonazzoli: “E’ una scelta, in questo momento non possiamo permetterci di avere tanti attaccanti e si è puntato su Muriel e Cassano. Il ragazzo, quando sono arrivato, non aveva una condizione fisica idonea, ma ora è in forma. In Coppa abbiamo puntato su Bonazzoli perché ha caratteristiche diverse, gioca sull’esterno, mentre Rodriguez è una prima punta classica”

Leave a Reply