#Serie B – Di Carlo si complimenta con i suoi per il pareggio

Champions League 2010/2011 Turno Preliminare RitornoGenova - 24.08.2010Sampdoria-Werder Brema

Dopo il pareggio contro il Pescara di ieri pomeriggio, rimontando due gol all’Adriatico, dove i delfini giocano veramente un bel calcio, il tecnico dello Spezia, Mimmo Di Carlo, fa i complimenti alla propria squadra e vede il bicchiere mezzo pieno, evidenziando la prova di carattere degli aquilotti: “Il punto ce lo prendiamo volentieri perché comunque il Pescara sapevamo fosse una squadra di qualità. Primo tempo molto equilibrato, poi il vantaggio del Pescara gli ha permesso di giocare di rimessa, che è la cosa che gli riesce meglio. E’ uno Spezia di carattere che non voleva perdere e qualche giocatore di qualità l’abbiamo pure noi in grado di risolvere le partite”.

Pur avendo subito due gol e tre legni dagli avversari, l’allenatore vede comunque una buona prestazione ma il calendario di certo non aiuta ai liguri: “E’ la terza partita che facciamo in una settimana, ho dovuto fare un po’ di turnover. Avevamo speso un po’ di energie. Dobbiamo avere un po’ più di forza interiore in questo e più equilibrio. Sotto l’aspetto tecnico qualcosina l’abbiamo pagata, ma sono contento della reazione. Giocando ogni 3 giorni non abbiamo tempo per lavorare sui dettagli, ma oggi mi è piaciuto lo spirito della squadra ed abbiamo avuto anche un pizzico di fortuna. La squadra sta mettendo tutto, c’era voglia di non voler perdere e di provare a vincere. E’ un punto che muove la classifica. E’ una squadra che ha bisogno di un po’ più di fiducia”.

Poi ha voluto parlare del suo possibile approdo in Serie A e la scelta di scendere di categoria: “Potevo aspettare la Serie A perché c’era la possibilità, però c’era una società solida come lo Spezia, con ambizioni, era un progetto importante e mi hanno convinto. Si può fare calcio in qualsiasi categoria. In Serie A magari ci ritornerò tra un anno o un anno e mezzo”.

Leave a Reply