Bologna, Donadoni suona la carica: “Con il Napoli si gioca 11 contro 11″

Donadoni

Alla vigili del lunch match di domani pomeriggio che vedrà protagoniste Bologna e Napoli, il tecnico dei rossoblu ha voluto caricare la squadra che ospiterà la capolista reduce dalla vittoria per 2-1 contro l’Inter. Durante la conferenza stampa ha parlato sia della partita di domani che della condizione di Destro, che rientra tra i convocati dopo la squalifica: “In una gara così è facile trovare stimoli giusti, poi ognuno di noi dev’essere bravo a crearsi i presupposti per una grande gara. Non possiamo determinare a priori il risultato, fa parte dell’imponderabile. Possiamo però pensare alla nostra prestazione, voglio una gara da squadra in una partita con valori differenti. Quello che non può fare Donadoni lo possono fare i giocatori, si gioca undici contro undici”

Con il ritorno di Destro, Donadoni avrà un arma in più per poter attaccare la formazione partenopea: “Affrontiamo una squadra che sta facendo un percorso importante, questo parla da solo” ha evidenziato Donadoni nella conferenza stampa pre Napoli. “Noi dobbiamo essere concentrati su noi stessi, senza pensare ai loro grandi giocatori. Dobbiamo sfoderare una prestazione al massimo delle nostre potenzialità, non voglio rivedere quella di Torino. Faremo fatica a limitare gli avversari, è fondamentale imporre le tue capacità. Non devo essere io a giudicare Sarri, è una persona che stimo. Mi ricordo cosa si diceva all’inizio di lui, deve avere tempo di costruire un percorso. Si fa presto a cambiare opinione…”.

Il tecnico ha voluto poi parlare dell’atteggiamento che dovrà avere la sua squadra contro gli azzurri: “Determinati e umili, ma propositivi: anche noi dobbiamo far correre loro” il grido di battaglia di Donadoni. “Ragionare solo in funzione del Napoli non è il ragionamento giusto, dobbiamo pensare a cosa possiamo fare noi in campo. Dobbiamo creare preoccupazioni alla squadra di Sarri“.

Leave a Reply