Settori giovanili, tra le Top 20 d’Europa solo Inter e Atalanta

download

Notizie tutt’altro che confortanti per la Federcalcio italiana pronta ad investire sui giovani. Secondo l’analisi del CIES Football Observatory, tra i migliori settori giovanili di tutta europa, le squadre italiane sono state escluse dalla top 10, piazzando addirittura Partizan Belgrado e Sparta Praha davanti ad Inter e Atalanta. Questo sicuramente non fa onore i club italiani, da sempre molto fragili nei settori giovanili e sempre più portati all’acquisto di giocatori dall’estero, piuttosto che lanciare un giovane talento dal vivaio considerandoli ancora troppo acerbi. Il CIES ha stilato questa classifica prendendo in considerazione il numero di calciatori cresciuti in un determinato club che al momento giocano in quello stesso club o in un club professionistico presente in uno dei 31 principali paesi europei.

topu21

La sorpresa più grande è appunto il Partizan Belgrado, classificato come primo e in grado di sfornare più talenti di chiunque, piazzando dietro club come Ajax e Barcelona. Il Partizan possiede ben 13 giocatori in prima squadra, provenienti dal proprio settore giovanile. In questo periodo i settori giovanili sono più importanti che mai, visto il Fair Play finanziario, gli investimenti dedicati al vivaio sono completamente “scaricabili”. Ma per “giocatore cresciuto in un settore giovanile” in particolare si intende – come da definizione Uefa – colui che per 3 anni dai 15 ai 21 è stato tesserato per una determinata società. Solo l’Inter e l’Atalanta sono in grado di posizionarsi nella classifica, ma con scarsi risultati.

Leave a Reply