#ChampionsLeague – Le dichiarazioni dei giallorossi

rudi-garcia-roma-sassuolo

Dopo la sconfitta dei per 6-1 contro il Barcellona, in casa Roma hanno parlato Florenzi, Garcia e Sabatini cercando di non abbattersi troppo per il risultato e sperando nella qualificazione alla fase successiva della competizione.

Alessandro Florenzi: “Una gara impostata non correttamente. Abbiamo preso dei gol, ma adesso pensiamo positivo e ci rimettiamo al lavoro. Abbiamo il destino nei nostri piedi e battendo il BATE Borisov possiamo qualificarci. Dopo il quarto gol, forse, ci siamo buttati un po’ giù. Messi? E’ un campione e si vede anche dalle piccole cose. Lui come Neymar e Suarez. Sapevamo che sarebbe stata dura, ma speravamo in un grande risultato. Pareggio o sconfitta, in ogni caso, sarebbe stata la stessa cosa”.

Rudi Garcia: “La buona notizia è arrivata prima della nostra partita col pari tra BATE e Leverkusen, che ci permetterà di giocarci tutto a casa nostra. Il destino è nei nostri piedi, la partita decisiva è quella coi bielorussi, non quella di questa sera. Oggi ci voleva un miracolo, non è arrivato. Il Barcellona è una squadra stratosferica, non siamo al loro livello. Se i blaugrana non sono i migliori al mondo, poco ci manca. Come si fa ora ad evitare una ricaduta a livello psicologico? Non ci sarà alcuna ricaduta psicologica, sapevamo che c’era la possibilità di perdere con diversi gol di scarto. Ci abbiamo provato in tutti i modi, ma non c’è stato niente da fare. Loro sono imprendibili in questo momento, siamo arrivati qua con grande umiltà. Ad ogni modo non saremo gli ultimi a prendere sei gol a Barcellona”.

Walter Sabatini “Non è una sconfitta umiliante, è un risultato grave che fa male alla squadra, al tecnico, alla società e soprattuto ai nostri tifosi. Adesso non è il momento di fare processi, c’è da prendere atto di una gara giocata contro una squadra che vive un grande momento, al contrario di noi che abbiamo qualche problema. Non voglio parlare di autostima crollata perché questa squadra di autostima deve averne per quello fatto in campionato e per il cammino in Champions fino a questo momento. Sicuramente il nostro atteggiamento non è stato quello migliore, ma vi assicuro che giocare contro questo Barcellona è davvero difficilissimo”.

Leave a Reply