Hellas Verona-Napoli, riscatto gialloblu o trionfo azzurro?

Bentegodiverona

Dopo i due romboanti anticipi di Serie A del sabato terminati ieri sera con il pareggio in extremis del Bologna sotto un diluvio universale e la vittoria allo Juventus Stadium dei bianconeri contro il Milan incapace di pungere, il lunch-match previsto per le 12.30 di oggi vedrà sfidarsi Hellas Verona e Napoli. Partita interessantissima sotto tutti i punti di vista, perché se da una parte troviamo gli azzurri che giocano un bel calcio, godibile e divertente, dall’altra parte il Verona non sta attraversando uno dei momenti più belli dei suoi ultimi anni e l’allenatore Andrea Mandorlini rischia la panchina ogni settimana, con i vari sostituti pronti a subentrargli in caso di esonero.

Se gli anni scorsi, il Verona ci aveva impressionato in positivo, giocando un calcio spregiudicato e molto divertente, durante questo avvio di stagione sembra aver cambiato tendenza, invertendo la rotta e attendendo l’avversario per poi cercare di colpirlo in contropiede. Ma le cose non sembrano poter funzionare per Mandorlini e i suoi, ancora a secco di vittorie in questo campionato. Ecco perché serve una scossa, non solo per l’allenatore che rischia l’esonero ma per tutta la squadra che sembra delusa ed abbattuta per questa brutta annata iniziata nel peggiore dei modi. Motivo in più che rende questa partita una possibile sorpresa del 13° turno di Serie A.

All’ombra del Vesuvio però, mister Sarri si gode l’andamento più che positivo del suo Napoli, solido in difesa e a dir poco impressionate in attacco, capace di applicare del sano turn over e di mantenere a stessa identità gioco impressionante, dopo le prime partite iniziate con qualche deficit. Il tecnico di Napoli non punta solo su un individuo per trascinare la squadra ma tramite un attento esame della partita, prepara ogni singolo giocatore alla coesione in campo, creando un gruppo solido e interagendo spesso con i veterani come Hamsik e Maggio, riuscendo ad ottenere la fiducia dello spogliatoio che seguono passo dopo passo il loro tecnico.

Ecco come scenderanno in campo le due formazioni:

Verona (4-3-3): Rafael; Pisano, Moras, Helander, Souprayen; Greco, Zaccagni, Hallfredsson; Jankovic, Pazzini, Gomez. All. Mandorlini

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Chiriches, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne. All. Sarri

Arbitro: Damato di Barletta

Leave a Reply