#Nazionali – Svezia, Ibrahimovic dubbioso sul suo futuro

Zlatan Ibrahimovic

Zlatan Ibrahimovic, eroe della Svezia, autore della doppietta che ha permesso alla propria Nazionale di staccare il pass per Euro 2016, è dubbioso sul suo futuro. Il centravanti svedese, ora in forza al PSG, ha cosi dichiarato a fine partita ai microfoni di SkySports: “Credo sia troppo tardi per venire a giocare in Inghilterra. Sono felice al Paris Saint-Germain e ho ancora sei mesi di contratto, vedremo poi cosa succederà. Non so dove chiuderò la mia carriera. Aspettiamo e vediamo”.

Pare quindi svanire il sogno di diversi club inglesi, primo su tutti il Manchester United, club che lo avrebbe voluto già nella sessione di calciomercato estiva. Le strade che restano ancora aperte portano alla MLS o al Milan. Ibrahimovic ha oramai 34 anni ma riesce ancora a far la differenza in campo nazionale e, come dimostrato di recente, internazionale. Lo stipendio di quasi 15 milioni di euro netti a stagione non può agevolare il suo trasferimento in una squadra italiana. Molto più probabile che ci siano squadre americane disposte a pagare l’ingaggio faraonico percepito al PSG dal gigante svedese. Di certo c’è che con lo sbarco in America di Ibrahimovic, l’Europa perderebbe un grande campione del rettangolo verde.

Facendo riferimento alle provocazioni dei tifosi Danesi, che lo hanno accusato di essere troppo vecchio, Ibra ha dichiarato: “Probabilmente sarà il mio ultimo torneo con la Nazionale e sono molto emozionato. Siamo molto felici. Io sono soddisfatto: ho risposto alle provocazioni con i piedi, non con le parole”.
Un grande campione che preferisce i fatti alle parole.

Leave a Reply