#Inside: il calciomercato dell’Inter

D'Ambrosio

Acquisti. Kondogbia (Monaco, 30 milioni); Shaqiri (Bayern Monaco, 15 milioni); Murillo (Granada, 8 milioni); Santon (Newcastle, 3,7 milioni); Miranda (Atletico Madrid, 3+9 milioni); Jovetic (Manchester City, 3+12 milioni); Montoya (Barcellona, 1+6 milioni).

Cessioni. Shaqiri (Stoke City, 17 milioni); Alvarez (Sunderland, 10,5 milioni); Mbaye (Bologna, 3,5 milioni); Botta (Pachuca, 2,7 milioni); Duncan (Sampdoria, 2,6 milioni); Obi (Torino, 2,3 milioni); Kuzmanovic (Basilea, 2 milioni); Crisetig (Bologna, 1,8+2,7 milioni); Krhin (Granada, 1,3 milioni); Spendlhofer (Sturm Graz, 0,45 milioni); Bocalon (Alessandria, 0,27 milioni).

Le ultime. L’Inter valuta le varie piste percorribili per coprire il ruolo di terzino sinistro. Proprio su quella fascia saluteranno D’Ambrosio (Napoli o Roma) e Nagatomo, che interessa a Genoa e Sampdoria. In entrata il nome principale è quello di Fabio Coentrao (trattativa aperta con il Real Madrid sulla base di un prestito), oltre a Crisicito. Quest’ultimo viene valutato dallo Zenit 15 milioni di euro. Le alternative restano Clichy e Masuaku, francese dell’Olympiacos. A mancare, tuttavia, nello scacchiere di Mancini è un’ala d’attacco. L’obiettivo è ovviamente Perisic, per il quale rimangono sostanziali distanze col Wolfsburg circa le modalità di pagamento: i nerazzurri offrono 5 milioni per il prestito oneroso con obbligo di riscatto fissato a 12 e 3 di bonus. La richiesta, sulla quale il club tedesco è al momento inamovibile, è pari a 17 milioni subito più 3 legati ad eventuali bonus. Mancini resta dunque vigile sulla situazione di Diego Perotti. Per il giocatore del Genoa pronti 3 milioni per il prestito più 7 obbligatori fra un anno. In alternativa si pensa anche a Keita Balde, che ha chiesto la cessione definitiva alla Lazio. Lotito vuole 15 milioni cash per lo spagnolo. Fallito il tentativo per Mertens, dopo che il Napoli ha rifiutato Juan Jesus più un conguaglio economico. Se partisse il brasiliano, rimarrebbe Ranocchia, sul quale c’è la Roma. Sarà ceduto, invece, Marco Andreolli. Sul difensore c’è il Bologna, che è vicino a chiudere anche per Taider. Schelotto verso la Svizzera, direzione Sion. Attenzione, poi, alla situazione di Guarin: potrebbe lasciare Milano per fare cassa. La Juventus ci ragiona.

Leave a Reply