Sampdoria, orgoglio Zenga: “Ci siamo ripresi la dignità”

Zenga

Ci sono vittorie amare e sconfitte dolci. Con il 2-0 rimediato sul campo del Vojvodina (reti di Eder e Muriel), la Sampdoria saluta l’Europa League con troppo anticipo visto lo 0-4 dell’andata. Ma lo fa a testa alta, vista la prova offerta sul campo dei serbi. E Zenga è visibilmente fiero della prova dei suoi: “Uscire da una coppa non fa mai piacere, ma siamo una squadra vera, fatta di uomini e ci potremo togliere delle soddisfazioni. Quella di stasera è stata una prestazione importante. Abbiamo dimostrato di sapere giocare da Samp“. C’è anche spazio per le recriminazioni: “L’eliminazione è frutto di quello che è successo una settimana fa nel secondo tempo. Fossimo arrivati qui con uno 0-2 saremmo ancora sul campo a giocarci i supplementari“. Ma nel complesso questa vittoria “amara” consolida la posizione di Zenga sulla panchina blucerchiata e solleva il morale di uno spogliatoio depresso.

Leave a Reply