Torino, Ventura: “Dispiace per la sconfitta. Spero di rimanere qui a lungo”

Ventura

E’ un Giampiero Ventura molto amareggiato, e come dargli torto, quello che esce dal Ferraris e risponde alle domande dei tanti giornalisti dopo il pesante k.o. subito dal suo Torino. Serata da dimenticare quella di ieri sera dove i granata, all’ultima chiamata per l’Europa, sono affondati sul campo del Genoa (diretta rivale) per 5-1. Ecco le parole del tecnico: “Era la nostra 50° gara stagionale tra tutte le competizioni, ovvero tre mesi di campionato in più rispetto a tante squadre del nostro campionato. Gli ultimi 6-7 minuti abbiamo mollato completamente, la gara è poi finita con un risultato troppo rotondo per quella che è stata la partita. Dispiace, mi auguro che questo ci insegni a non mollare in futuro. In questa stagione abbiamo fatto cose straordinarie, siamo stati eliminati agli ottavi dall’Europa League in maniera immeritata. Abbiamo avuto una rosa limitata che fino a questa sera era in corsa per l’Europa. Non contesto nulla, ma solo gli ultimi minuti di questa sera perché intaccano la nostra immagine. Ho chiesto scusa ai tifosi granata presenti, ma per i minuti finali e non per la sconfitta. Il gruppo deve continuare a fare bene, così come ha fatto nelle ultime annate”.

Poi Ventura ha risposto anche ad una domanda sul possibile ritorno al Toro di Alessio Cerci“Era allo stadio, ci è venuto a trovare negli spogliatoi ma ha scelto la serata sbagliata. Ha uno stipendio che esce dai nostri parametri. È obiettivamente difficile, ma nel calcio mai dire mai. Mi ha fatto piacere rivederlo, però non ci ha portato bene”.

Infine conclude: “Spero di allungare la mia esperienza qui, ma non dipende solo da me. Spero di sì”.

Leave a Reply