Milan, lite Inzaghi-De Jong sul pullman sociale

Accesa discussione tra Inzaghi e De Jong, rappresentante della squadra del Milan, sul pullman al rientro da Udine
Dopo la debacle di Udine, probabilmente il punto più basso quanto a gioco non espresso in campo – un dato su tutti: 9 calci d’angolo ad 1 per la squadra di casa – sul pullman che stava riportando i giocatori del Milan all’aeroporto della città friulana, si è acceso un violento diverbio tra l’allenatore Inzaghi ed i calciatori, durante il quale il tecnico avrebbe apostrofato pesantemente i suoi accusandoli di non essere degni di vestire la maglia rossonera.
Le parole esatte sarebbero state: “Vergognatevi, non siete degni della maglia“, cui avrebbe fatto eco la risposta di De Jong, che, non accettando, come altri compagni, la decisione del ritiro punitivo, ha risposto affermando che ad essere indegno è proprio l’allenatore e che il ritiro è una punizione inutile. Oltre al fatto che tale battibecco risulterebbe oltremodo stucchevole, lascia basiti il fatto che i protagonisti siano due di quelli che più di ogni altro sanno benissimo di essere in partenza, chi per un motivo (non verrà confermato sulla panchina Inzaghi) e chi per un altro (De Jong è in scadenza di contratto e non rinnoverà).

Leave a Reply