Atalanta, la conferenza stampa di Gian Piero Gasperini

gasperini

Il tecnico dell’Atalanta è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della gara contro la Juventus. Ecco le sue parole.

Sulla partita:

“Quello di domani sarà un turno difficile ma vogliamo fare bella figura davanti il nostro pubblico, forse questo è il nostro miglior momento per affrontare una grande squadra. Sicuramente la Juve è tra le più forti d’Europa, probabilmente del mondo. In questo momento i bianconeri sono una formazione straordinaria, come si è visto anche nell’ultima partita giocata contro il Genoa. Sono in una condizione ottima. Se potrebbero già avere la testa al Monaco? Non credo, penso che abbiano la fame e la voglia di non sbagliare per chiudere il campionato; in questo mese si giocano molto ma lo stesso vale anche per noi; maggio è decisivo perché si tirano le somme dell’intera stagione”.

Sulla formazione:

“Gomez sta bene, Kessié no. Zoppicava ancora, ha un problema alla caviglia; abbiamo 36 ore per decidere e sceglierò sul momento chi schierare. Il fatto che abbiamo anticipato al venerdì sera e che la Juve non faccia il turnover ci riempie di orgoglio, è giusto che sia al massimo delle sue possibilità”.

Sull’obiettivo Europa:

“Anche se eravamo partiti per la salvezza, l’ottavo posto è significativo ma ora siamo molto più ambiziosi. Vedendo la Juve e il suo campionato ci rendiamo conto che è una squadra che domina le partite con una superiorità notevole e una disparità sul campo che rende difficile la gara. Noi siamo sereni e se facessimo risultato, aumenteremmo le nostre chance. Noi ci siamo avvicinati ad altre squadre, la Juve però è andata anche oltre. Arriviamo con un grande spirito è un entusiasmo importante per rendere la partita più equilibrata possibile. La squadra è diversa da quella che è caduta all’andata contro il Genoa. La Juve vuole chiudere con un triplete e per questo è concentrata. Noi dopo la batosta dell’Inter abbiamo reagito positivamente, il vantaggio che abbiamo non è decisivo comunque. Siamo a un mese dalla fine del campionato e vogliamo centrare l’obiettivo, per l’Atalanta sarebbe fantastico riuscire a raggiungere un posto in Europa. Anche la gente di Bergamo lo desidera e sarebbe un peccato, una delusione non arrivarci”.

Leave a Reply