Empoli, Pasqual nel post partita: “Non è una vendetta sportiva, nessuno voleva tirare il rigore”

image

Manuel Pasqual è intervenuto ai microfoni di Premium Sport dopo il goal vittoria su calcio di rigore che ha permesso al suo Empoli di battere la Fiorentina. Ecco le parole del terzino azzurro in merito: “C’era qualche problema: in più di uno avevano problemi fisici. E allora mi son sentito di calciarlo io. Sono un professionista serio e penso al bene della mia squadra, che era di far gol all’ultimo minuto. Non è una vendetta sportiva, soprattutto nei confronti dei tifosi. In questo momento non se lo meritavano. C’era da calciare, qualcuno doveva tirarlo e l’ho fatto io. Non è né un affronto né altro ai tifosi, che mi hanno sempre voluto bene. Lo dovevo a mia moglie e alla mia famiglia. Spero che serva per la salvezza. Serviva un risultate per ricreare entusiasmo nell’ambiente e ridare il sorriso. Stiamo passando un momento difficile, e ora respiriamo un po’ d’aria”.

Leave a Reply