Italia, è sfida all’Albania: scopriamo i nostri avversari

De-Biazi-Albania-20141

Non chiamatela più Cenerentola. L’Albania che affronterà l’Italia venerdì a Palermo sta diventando sempre più una bella realtà del calcio europeo. E non solo per la storica partecipazione a Euro 2016: la squadra allenata da Gianni De Biasi è una Nazionale giovane e sempre più dotata di talento. Vediamone alcuni degli elementi più rappresentativi.

La difesa parla italiano, grazie a due portieri e a due difensori. I primi sono Etrit Berisha (Atalanta) e soprattutto Thomas Strakosha (Lazio), rispettivamente 28 e 22 anni. Proprio sul baby-prodigio allenato da Simone Inzaghi sono in molti a scommettere, soprattutto negli ultimi tempi in cui ha ormai sostituito Federico Marchetti. Il ruolo di terzino destro è ormai stabilmente occupato da Elseid Hysaj, una certezza anche del Napoli: per lui una clausola rescissoria da 45 milioni di euro, a testimonianza della sua crescita sul profilo tecnico. Berat Djimsiti (Avellino) e Frédéric Veseli (Empoli) completano la rappresentanza italiana in un reparto nel quale giganteggia l’esperienza del 30enne Mërgim Mavraj (Amburgo).

A centrocampo la stella è senz’altro Taulant Xhaka (Basilea), fratello di Granit centrocampista dell’Arsenal e giocante nella Svizzera. Accanto lui usa giostrare Ledian Memushaj, capitano del Pescara. Il vero idolo della tifoseria albanese è però Andi Lila (PAS Giannina), mediano tutto fosforo e personalità. Un po’ il loro Gattuso. In fase offensiva si vedono tuttavia i limiti della squadra di De Biasi, che può contare su elementi di buona sostanza ma non di qualità. Unica punta contro l’Italia sarà il 26enne Bekim Balaj (Terek Groznij), non esattamente un goleador (solo 3 reti in 20 presenze con la Nazionale) anche se è apprezzato per il grande lavoro “sporco” al servizio dei compagni.  Ad assisterlo sulle fasce, Ermir Lenjani (Rennes) e il compagno di club Odise Roshi, entrambi molto veloci. Soprattutto a Roshi attribuiscono tempi cronometrici da sprinter: sarà lui il principale pericolo per la squadra di Giampiero Ventura. Concentrazione permettendo.

Leave a Reply