#ApprofondimentoRG24 – Napoli, alla scoperta del Besiktas!

besiktas

In questo approfondimento RadioGoal24 analizzerà il prossimo avversario del Napoli in Champions League che affronterà in un match valido per la fase a gironi: il Besiktas.

Il Beşiktaş Jimnastik Kulübü, noto come Besiktas, è un club polisportivo turco nato nell’ omonimo quartiere di Istambul nel 1903, quando ancora esisteva l’impero ottomano. Oltre ad essere famoso per essere il primo club calcistico turco, è famoso anche per i numerosi titoli nazionali vinti, insieme a Galatasaray Fenerbahçe. Analizziamo prima di tutto la storia del club.

besiktas-1

L’esultanza dei giocatori del Besiktas dopo una vittoria in Super Lig!

Nasce, come già riportato, nel 1903 ma con la specializzazione in alcuni sport individuali come lotta, pugilato, sollevamento pesi ed alcune sezioni di ginnastica.
A causa del regime monarchico non era possibile fondare società fino a che non lo ha permesso una legge passata nel 1909.
Nel 1910 quindi il club venne registrato ufficialmente con il nome di “Club Ottomano di Ginnastica Beşiktaş”, e Sukru Pasha ne divenne il primo presidente ufficiale (secondo dalla fondazione).
Nel 1911 però si ebbe un cambio radicale: i patrioti del distretto formarono due squadre (ValideçeşmeBasiret) che in quell’anno si unirono sotto il Club Ottomano di Ginnastica Besiktas ed il calcio divenne la disciplina principale della società.
Importante dire che nonostante il club capitolino non abbia mai conquistato una coppa internazionale, in Turchia è stato diverse volte campione: il suo palmarés indica 14 scudetti, 9 coppe nazionali e 8 Supercoppe.
Grazie al loro prestigio, in un match vinto 6-0 contro il Suleymaniye nel ’45 i tifosi chiamarono la loro squadra con il soprannome che vive ancora adesso “Kara kartallar (Aquile Nere)” e dopo che nel match del ’52 tra Grecia Turchia scesero per la nazionale turca 11 giocatori appartenenti al club bianconero, il Besiktas ricevette di diritto la bandiera turca nello stemma del club.

1292009_620x410

Talisca, il talento brasiliano del Besiktas in prestito dal Benfica!

Il club, attualmente campione in carica di Turchia, dovrà affrontare la squadra di Maurizio Sarri allo stadio San Paolo e cercherà in tutti i modi di sfruttare la qualità dei singoli.
Sulla carta è favorito il Napoli? Certamente. I partenopei godono del calore del proprio pubblico che vuole a tutti i costi lasciarsi alle spalle la brutta sconfitta in casa contro i rivali della Roma. Difficile prevedere se giocatori abili e di esperienza come QuaresmaAboubakar Adriano verranno condizionati dall’inferno napoletano e sopratutto difficile prevedere se la squadra reagirà in positivo dopo la sconfitta in campionato. Innanzitutto deve far attenzione alla qualità dei singoli, in particolare a Tosun, centravanti bomber della squadra, ed alla qualità di Talisca, trequartista brasiliano in prestito dal Benfica. Riusciranno gli azzurri a contrastare le Aquile Nere guidate da Senol Gunes?

Leave a Reply