#IlPuntoSullaSerieA – 8° giornata: probabili formazioni, ultime notizie e programma

14647304_10210931508673956_569040141_o

Ritorna la Serie A dopo la sosta per le Nazionali. Tanti i match interessanti a partire dalla gara tra Napoli e Roma che deciderà l’anti – Juventus per la corsa allo scudetto. Domenica invece l’Inter è chiamata a rilanciarsi dopo le ultime deludenti prestazioni. In coda Pescara e Crotone devono reagire per non perdere il treno salvezza.

 

Sabato 15 ottobre alle 15.00

Napoli – Roma

SSC Napoli v AC ChievoVerona - Serie A

Gabbiadini è chiamato a sostituire Milik

I padroni di casa devono fare a meno di Arkadiusz Milik, dopo la rottura del crociato con la maglia della Polonia, che verrà sostituito da Manolo Gabbiadini. L’altro dubbio per Sarri riguarda il ballottaggio tra Mertens e Insigne mentre in mezzo al campo Allan dovrebbe prendere il posto di Zielinski. In casa Roma invece Spalletti ha il dubbio Nainggolan, il belga vorrebbe riprendersi la maglia da titolare dopo la panchina con l’Inter ma dovrà prima vincere il ballottaggio con Juan Jesus. In avanti invece il mister giallorosso dovrebbe riproporre il tridente Perotti, Dzeko e Salah.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Goulham; Hamsik, Jorginho, Allan; Insigne/Mertens, Gabbiadini, Callejon. Allenatore: Sarri

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Florenzi, Manolas, Fazio, Bruno Peres; Strootman, De Rossi; Salah, Jesus/Nainggolan, Perotti; Dzeko. Allenatore: Spalletti

 

Sabato 15 ottobre alle 18.00

Pescara – Sampdoria

Due squadre in difficoltà alla ricerca di una vittoria per rilanciarsi in campionato. Gli uomini di Oddo vogliono centrare i tre punti davanti al proprio pubblico e il mister degli abruzzesi recupera Bahebeck in avanti ma perde Manaj per una botta alla caviglia. I problemi continuano anche in mezzo al campo con le assenze di Pepe e Gyomber. Tanti problemi anche per Giampaolo, la Sampdoria viene da tante difficoltà ma il mister doriano può sorridere per il ritorno di Barreto. In mezzo al campo sicuro l’utilizzo di Bruno Fernandes, reduce da due goal nelle ultime due partite.

PESCARA (4-3-2-1): Bizzarri; Crescenzi, Campagnaro, Fornasier, Biraghi; Cristante, Brugman, Memushaj; Verre, Benali; Caprari. Allenatore: Oddo

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Sala, Silvestre, Skriniar, Regini; Bruno Fernandes, Torreira, Linetty; Alvarez; Muriel, Quagliarella. Allenatore: Giampaolo

 

Sabato 15 ottobre alle 20.45

Juventus – Udinese

Mandzukic

Mandzukic giocherà dal primo minuto

Ampio turnover per i padroni di casa, Allegri riavrà i sudamericani solo tra giovedì e venerdì e darà spazio a chi ha giocato meno. Le Nazionali però hanno restituito alla Juventus un Mandzukic in piena forma, quattro goal in due partite, che sostituirà Higuain mentre Claudio Marchisio potrebbe trovare la prima convocazione dopo l’infortunio rimediato la scorsa primavera. Discorso diverso invece in casa Udinese, sulla panchina bianconera debutterà Luigi Delneri dopo l’esonero di Iachini. Il nuovo tecnico bianconero spera di ritrovare Kone e in avanti si affida alla coppia Zapata e Thereau.

Juventus (3-5-2): Buffon, Bonucci, Barzagli, Chiellini, Lichtsteiner, Khedira, Hernanes, Pjanic, Alex Sandro, Dybala, Mandzukic. Allenatore: Allegri.

Udinese (4-2-3-1): Karnezis; Heurteaux, Danilo, Felipe, Adnan; Kone, Kums, Badu; De Paul; Thereau, Zapata. Allenatore: Delneri

 

Domenica 16 ottobre alle 12.30

Fiorentina – Atalanta

In casa viola Paulo Sousa ritrova Rodriguez in mezzo alla difesa mentre in attacco Ilicic e Kalinic rischiano il posto per Zarate e Babacar. Può sorridere invece Gasperini, l’Atalanta viene dalla vittoria con il Napoli e per la partita contro la Fiorentina ritrova Kessie dopo la squalifica e conferma Petagna in mezzo all’attacco preferendolo a Paloschi e Pinilla.

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, G. Rodriguez, Astori; Bernardeschi, Badelj, Vecino, Milic; Zarate, B. Valero; Babacar. Allenatore: Paulo Sousa

ATALANTA (3-5-2): Berisha; Masiello, Toloi, Zukanovic; Conti, Grassi, Kessié, Dramè, Kurtic; Petagna, Gomez. Allenatore: Gasperini

 

Domenica 16 ottobre alle 15.00

Genoa – Empoli

Juric deve fare a meno di Gentiletti, sostituito da Orban, e Gakpe, infortunatosi in Nazionale. Da monitorare anche la situazione di Izzo mentre in avanti Pavoletti scalpita per tornare al centro dell’attacco al posto di Giovanni Simeone. Dall’altra parte Martusciello sta vivendo un momento difficile, per provare a rilanciare il sogno salvezza si prova il recupero di Barba che farà coppia con Bellusci mentre in avanti la coppia sarà Maccarone Pucciarelli. Infine Saponara spera di trovare una possibilità di rilancio ma molto probabilmente partirà dalla panchina.

GENOA (3-4-3): Perin; Izzo, Orban, Burdisso; Lazovic, M. Veloso, Laxalt, Rincon; Rigoni, Simeone, Ntcham. Allenatore: Juric.

EMPOLI (4-3-3): Skorupski; Zambelli, Bellusci, Cosic, Pasqual; J. Mauri, Tello, Buchel; Saponara; Pucciarelli, Maccarone.  Allenatore: Martusciello.

 

Domenica 16 ottobre alle 15.00

Inter – Cagliari

FBL-ITA-SERIEA-CHIEVO-INTER

de Boer è alla ricerca di continuità

La squadra di de Boer viene dalla sconfitta con la Roma e vuole rilanciarsi in ottica terzo posto. L’allenatore olandese ritrova dal primo minuto Joao Mario ma avrà a disposizione solo da venerdì i nazionali sudamericani. Dall’altra parte Rastelli ha tanti indisponibili, ai lungodegenti Capuano e Ionita si sono aggiunti anche Joao Pedro e Storari. Il tecnico rossoblu avrà però il recuperato Pisacane e in avanti si affiderà alla coppia Sau Borriello.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Ansaldi, Miranda, Murillo, Santon; Joao Mario, Medel; Candreva, Banega, Perisic; Icardi. Allenatore: de Boer

CAGLIARI (4-3-1-2): Rafael; Pisacane, Bruno Alves, Ceppitelli, Murru; Isla, Tachtsidis, Padoin; Di Gennaro; Sau, Borriello. Allenatore: Rastelli

 

Domenica 16 ottobre alle 15.00

Lazio – Bologna

Simone Inzaghi può sorridere per i ritorni di Basta, Marchetti e Radu ma dovrà fare ancora a meno di Biglia, Bastos e Lukaku (fermato da un infortunio rimediato in Nazionale). In avanti confermatissimo il tridente Keita, Immobile e Felipe Anderson. Molti problemi anche per Donadoni che dovrà fare a meno degli squalificati Gastaldello e Dzemaili e dell’infortunato Destro. Non preoccupano invece le condizioni di Verdi.

LAZIO (4-2-3-1): Marchetti; Basta, De Vrij, Hoedt, Radu; Parolo, Milinkovic-Savic, Felipe Anderson, Keita, Lulic, Immobile. Allenatore: Simone Inzaghi.

BOLOGNA (4-3-3): Da Costa; Krafth, Oikonomou, Maietta Masina; Taider, Nagy, Pulgar; Di Francesco, Krejci, Verdi. Allenatore: Roberto Donadoni.

 

Domenica 16 ottobre alle 15.00

Sassuolo – Crotone

Buone notizie per Di Francesco che ritrova Cannavaro, Sensi, Matri e Antei ma perde per l’infortunio con l’Under 21 Pellegrini. Discorso diverso in casa Crotone, Davide Nicola ha bisogno di trovare punti importanti dopo il difficile inizio di campionato. Tornerà dal primo minuto titolare Rosi sulla fascia mentre in avanti confermati Palladino e Falcinelli.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli, Lirola, Antei, Acerbi, Peluso; Mazzitelli, Magnanelli, Biondini; Politano, Defrel, Ragusa. Allenatore: Eusebio Di Francesco

CROTONE (3-4-3): Cordaz, Ceccherini, Dussenne, Ferrari, Rosi, Criseig, Rohden, Martella, Tonev, Falcinelli, Palladino. Allenatore: Davide Nicola

 

Domenica 16 ottobre alle 20.45

Chievo – Milan

locatelli-esultanza

Locatelli giocherà in cabina di regia

Dopo la vittoria nell’ultimo turno e il grande inizio di campionato il Chievo vuole continuare a stupire. Rolando Maran dovrebbe rilanciare dal 1′ Meggiorini in attacco con Inglese. Da valutare invece le condizioni di Cacciatore. In casa Milan il grande dubbio di Vincenzo Montella è chi sostituirà Riccardo Montolivo. La scelta molto probabilmente ricadrà su Locatelli mentre in avanti tornerà Niang dopo l’ultima panchina.

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Frey, Dainelli, Spolli, Gobbi; Castro, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Inglese, Meggiorini. Allenatore: Rolando Maran

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Paletta, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Locatelli, Bonaventura; Suso, Bacca, Niang. Allenatore: Vincenzo Montella

 

Lunedì 17 ottobre alle 20.45

Palermo – Torino

In casa rosanero De Zerbi dovrà fare a meno Gazzi squalificato ma avrà a disposizione Nestorovski in grande forma dopo le ottime prestazioni in Nazionale. Dall’altra parte invece il Torino vuole continuare a sognare dopo le vittorie con Roma e Fiorentina. Siniša Mihajlović ritrova Ljajic dal primo minuto nel tridente con Belotti e Falque e in mezzo alla difesa conferma Rossettini.

PALERMO (3-4-2-1): Posavec; Cionek, Goldaniga, Gonzalez; Rispoli, Jajalo, Bruno Henrique, Aleesami; Diamanti, Hiljemark; Nestorovski. Allenatore: De Zerbi

TORINO (4-3-3): Hart; Zappacosta, Bovo, Castan, Barreca; Acquah, Valdifiori, Benassi; Iago, Belotti, Ljajic. Allenatore: Mihajlovic

Leave a Reply